Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2018 / Aprile / La video didattica al centro del nuovo libro di Giovanni Ganino

La video didattica al centro del nuovo libro di Giovanni Ganino

La video didattica al centro del nuovo libro di Giovanni Ganino

Giovanni Ganino

Quali materiali visivi possono aiutare la comprensione? Quali si rivelano più efficaci? Quali la rendono più complessa? Come adattare i visuals alle caratteristiche di studentesse e studenti?

Questi i principali quesiti trattati nel nuovo volume pubblicato da Giovanni Ganino del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara dal titolo “VIDEO DIDATTICA. Comunicazione visiva, apprendimento multimediale e processi cognitivi” (Pensa Multimedia, 2018), all’interno della collana Open Learning, diretta da Luciano Galliani.

Spiega Ganino: "Alla luce dell'aumentato impiego di artefatti audiovisivi nelle pratiche didattiche ed educative correnti, appare urgente una maggiore consapevolezza scientifica in tale ambito. Punto di riferimento in questo lavoro, oltre agli studi sui principi dell'instructional design, è la letteratura di area psicologica e pedagogica che si è occupata, anche da un punto di vista storico, del rapporto tra comunicazione visiva e didattica”.

“Questa prospettiva – aggiunge Ganino - supportata dalla teoria del carico cognitivo, dalla teoria generativa dell'apprendimento multimediale, dalle funzioni comunicative e psicologiche delle immagini, fornisce indicazioni utili ai progettisti di soluzioni di comunicazione per la didattica, agli instructional designer, a insegnanti e docenti che intendono avvalersi nell'ambito della propria attività di risorse audiovisive e multimediali”.

 

Giovanni Ganino. Coordinatore del Laboratorio audiovisivo e multimediale di se@unife - Centro di tecnologie per la comunicazione, l'Innovazione e la didattica a distanza e componente del Comitato scientifico EURESIS- Laboratorio di Epistemologia della Formazione- Università di Ferrara, coniuga attività universitaria, di ricerca e didattica, nell'area dell'e-learning, della didattica dei media, delle tecnologie dell'istruzione e della comunicazione. La sua attività di ricerca riguarda aspetti teorici sui principi di comunicazione visiva, in relazione al rapporto tra apprendimento multimediale e processi cognitivi. Il settore di applicazione è quello dello sviluppo di artefatti cognitivi multimediali funzionali a favorire i processi di apprendimento nel settore dell'e-learning e della didattica mediatizzata.