Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2017 / Novembre / Medicina e Scienze della vita | Angela Bononi, laurea e dottorato a Unife, vince l'Issnaf Award miglior giovane ricercatrice italiana negli USA

Medicina e Scienze della vita | Angela Bononi, laurea e dottorato a Unife, vince l'Issnaf Award miglior giovane ricercatrice italiana negli USA

"Fare ricerca non è un lavoro facile, se così fosse avremmo già una risposta per tutto e una cura per tutte le malattie. Fare ricerca comporta purtroppo una quantità di fallimenti molto superiore ai successi, e un ricercatore deve imparare a convivere con questi momenti e superarli, e saper gioire a pieno quando il successo arriva, perché posso garantire ripaga di tutto il resto. Durante il mio Dottorato di ricerca a Ferrara ho imparato anche questo, ad avere "spalle grosse" e superare i momenti di sconforto e insuccesso".

 

 

Angela Bononi, classe 1983, nata e cresciuta a Fiesso Umbertiano (Rovigo), ma "ferrarese di adozione dal momento che ho intrapreso gran parte dei miei studi a Ferrara", laurea in CTF e dottorato di ricerca a Unife, si è aggiudicata l'ISSNAF Young Investigators  Award 2017 nell'ambito "Medicine, Biosciences and Cognitive Sciences".

Gli ISSNAF Young Investigators  Awards, che coprono cinque diverse aree di ricerca, sono  riconoscimenti assegnati ai migliori ricercatori italiani under 40 anni che lavorano in Nord America.

La cerimonia di premiazione si è svolta giovedì 9 novembre nell’ambasciata italiana di  Washington sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Per me è stato un momento di grandissimo orgoglio e soddisfazione – ha dichiarato -. Vincere un premio così prestigioso e sapere che il lavoro che hai fatto è stato riconosciuto ed apprezzato ripaga di tantissimi sacrifici”.

“Sono anche molto felice del fatto che questo premio abbia fatto conoscere il mio lavoro a moltissime persone. L'obiettivo ultimo di chi fa ricerca è far sì che le tue scoperte escano dal laboratorio e possano avere un impatto, e possibilmente aiutare le persone che ne hanno più bisogno”, ha aggiunto Bononi dopo l’assegnazione del premio.

La ricercatrice si è trasferita alle Hawaii nel 2013. Grazie alla rete di collaborazioni internazionali del professor Paolo Pinton, suo mentore e Principal Investigator all’Università di  Ferrara, ha avuto l’opportunità di conoscere e, successivamente, raggiungere il gruppo di Michele Carbone, alla University of Hawaii Cancer Center, Thoracic Oncology, centro di eccellenza per la ricerca sul mesotelioma, il tumore raro che Angela studiava in Unife.

“Qui alla University of Hawaii studio i meccanismi molecolari legati al gene BAP1, per cercare di capire come mai gli individui che presentano mutazioni in questo gene sviluppano il mesotelioma e altri tumori correlati a cancerogeni ambientali” spiega Bononi. “Recentemente abbiamo identificato la molecola su cui BAP1 agisce, stimolando i processi di morte che potrebbero contrastare la crescita delle cellule tumorali”.

Bononi, nata e cresciuta a Fiesso Umbertiano (Rovigo) ha conseguito a Unife la laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche e il dottorato di ricerca in Biochimica Biologia molecolare e Biotecnologie.

“Sono stati anni molto intensi, di duro lavoro ma durante i quali ho imparato moltissimo; quando sono arrivata negli USA  ho constatato il livello di preparazione che avevo rispetto a post-doc provenienti da altre nazioni. Durante i miei anni di ricerca a Ferrara ho ottenuto anche moltissime ottime pubblicazioni. Ancora una volta, quando sono arrivata negli USA mi sono resa conto di avere un CV che era molto al di sopra della media!”

Bononi ha da poco vinto anche il secondo premio come "Outstanding Employee of the Year" di RCUH (Research Corporation of the University of Hawaii).

 


Angela Bononi con il Prof. Paolo Pinton

 


Angela Bononi con il gruppo di ricerca del Prof. Carbone