Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2017 / Maggio / "Donne e Matematica in Italia" in mostra a Palazzo Turchi di Bagno

"Donne e Matematica in Italia" in mostra a Palazzo Turchi di Bagno

E' visitabile presso il Salone delle Mostre Temporanee di Palazzo Turchi di Bagno a Ferrara la mostra "Donne e Matematica in Italia", curata da Maria Teresa Borgato e Rudy Salmi.

Promossa dall’Università di Ferrara, essa si iscrive nei programmi dello SMA - Sistema Museale di Ateneo ed è realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Matematica e Informatica nell’ambito del Piano Lauree Scientifiche del MIUR.

La mostra illustra la storia delle donne in matematica, che segue nelle sue grandi linee la storia dell'emancipazione femminile di cui fa parte.

La mostra dedica spazi tematici a personalità femminili strettamente legate all’Italia, come Lucrezia Cornaro, prima donna laureata al mondo allieva di Carlo Rinaldini, Pia Nalli, Cornelia Fabbri, e alla città di Ferrara: Margherita Piazzolla Beloch, Gianna Calzolari, Luisa Bonfiglioli. Su di esse sono presentati quindici pannelli e documenti originali provenienti dall’Archivio Storico del Sistema Museale dell’Università di Ferrara. In particolare una sezione riguarda la scienziata Margherita Piazzolla Beloch, che fu professore ordinario all'Università di Ferrara, e i cui studi di geometria proiettiva, fotogrammetria e roentgenfotogrammetria hanno trovato applicazione nelle mappe digitali e nella tomografia assiale computerizzata (TAC). Le ricerche svolte all’Archivio storico del nostro Ateneo hanno permesso di individuare ritratti fotografici e dettagli inediti della sua biografia scientifica e di quelle di Gianna Calzolari, prima laureata all’Università di Ferrara, e di Luisa Bonfiglioli, prima assistente di Margherita Beloch.

«È una mostra – commenta Ursula Thun Hohenstein, Presidente dello SMA – che accogliamo con grande interesse in questo spazio perché, attraverso la paziente ricomposizione delle carriere universitarie e dell’attività accademica di queste personalità femminili del nostro Ateneo, conservate nei nostri Archivi, i curatori della mostra sono riusciti a ricostruire un ulteriore tassello della storia della nostra Università».

Aggiunge Maria Teresa Borgato, curatrice della mostra «La ricerca storica ha spinto ad approfondire anche alcuni temi di matematica sulla geometria dell’origami, cui Margherita Beloch ha dato contributi significativi con la risoluzione delle cubiche».

L’evento include anche l’esposizione di alcune opere a stampa provenienti dalla Biblioteca del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Ferrara e da una collezione privata.

A integrazione del percorso espositivo, sono inseriti quattordici pannelli “Numeri Rosa, Donne e matematica” del Giardino di Archimede – un Museo per la Matematica, diretto dal prof. Enrico Giusti, che illustrano personalità femminili note di ambito internazionale.

Nell’ambito della manifestazione “Quante storie nella storia” – Settimana della didattica in Archivio, a Palazzo Turchi di Bagno, si svolgeranno i laboratori didattici organizzati dall’Archivio Storico del Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Ferrara sulle carte esposte nella Mostra “Donne e matematica in Italia” in collaborazione con il Liceo classico L. Ariosto e il Liceo scientifico A. Roiti di Ferrara (11-12 maggio 2017 ore 8-14).

Per le scuole che lo richiedano, saranno organizzati laboratori sulla “Geometria dell’Origami” con risoluzione di problemi elementari con la piegatura della carta a cura dal Dipartimento di Matematica e Informatica.

Per informazioni contattare: sara.marangon@unife.it

 

La mostra resterà aperta fino al 15 giugno con i seguenti orari:

Tutti i giorni 10-18, Venerdì  9-17, Sabato 9-13, Domenica 10-18– ingresso libero

per info: info.sma@unife.it