Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2017 / Febbraio / A "Siena città aperta" il progetto "Passi sospesi"

A "Siena città aperta" il progetto "Passi sospesi"

A Siena, dal 13 al 18 febbraio, un intenso programma di laboratori, dimostrazioni di lavoro e spettacoli, organizzato dalla Compagnia laLut, all'interno di Siena Città Aperta, in collaborazione con il Comune e l'Università di Siena, Fondazione MPS e Fondazione Toscana Spettacolo.

 

Michalis Traitsis, regista e pedagogo teatrale di Balamòs Teatro e responsabile dei laboratori teatrali dell'Università di Ferrara, sarà presente sabato 18 Febbraio alla Tavola Rotonda “Teatro nel sociale: esperienze e progetti in corso”, per presentare il progetto teatrale “Passi Sospesi” negli Istituti Penitenziari di Venezia, realizzato con il partenariato del Centro Teatro Universitario.


Metamorfosi” si propone di dare visibilità ad alcune esperienze innovative di teatro sociale, puntando i riflettori sul “cambiamento” che si crea non solo in chi partecipa ai laboratori, attivi negli ambiti del disagio fisico-mentale, del carcere, della marginalità, ma anche negli operatori che li conducono. L'intento è quello di promuovere uno scambio, una condivisione e una sinergia d'intenti, anche da parte delle istituzioni, per far nascere un coordinamento virtuoso che sostenga questa fertile attività artistica, terapeutica e formativa”.

 

"Metamorfosi” rappresenta l'impegno di fissare periodicamente l'attenzione sulle molteplici esperienze del teatro sociale e la sua capacità di incidere tanto sulla qualità di vita dei partecipanti, degli attori-non attori, del pubblico, quanto sulle pratiche e le convinzioni degli artisti. Momenti di riflessione, laboratori, dimostrazioni di lavoro, visione di spettacoli.

A Siena dunque, 6 giorni di immersione nella dimensione del teatro sociale, un piccolissimo festival, in vista di un progressivo ampliamento verso una prospettiva non esclusivamente nazionale.

 

Programma e info dettagliate