Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2017 / Dicembre / Il Prof. Zamboni Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica

Il Prof. Zamboni Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica

C'è anche un docente dell'Ateneo tra gli otto rappresentanti della società ferrarese che hanno ricevuto dal Prefetto di Ferrara, Michele Campanaro, le onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”. Tali decorazioni sono riservate a chi si sia distinto per aver dedicato la propria vita, con impegno e dedizione, ad attività che hanno portato beneficio alla comunità. Questa la motivazione dell'assegnazione dell'onorificenza di Commendatore al Prof. Paolo Zamboni: chirurgo vascolare di fama mondiale e docente presso l’Università di Ferrara che dal 2008, svolge attività di ricerca scientifica di rilievo internazionale su una patologia venosa, denominata “insufficienza venosa cronica cerebrospinale” (CCSVI), postulando una correlazione tra tale patologia e la sclerosi multipla. Nel 2015, il Prof. Zamboni riceve dall’International Society for Neurovascular Disease il premio “Gold Medal Awards”.

Gli altri insigniti: Sig. Giampiero Carli (Codigoro –FE), Onorificenza di Cavaliere, Sig. Diego Eleuteri (Cento – FE), Onorificenza di Cavaliere, Dott. Emilio Lombardo (Ferrara), Onorificenza di Cavaliere, Prof. Enrico Malucelli (Cento-FE), Onorificenza di Cavaliere, Sig. Bruno Menegatti (Vigarano Mainarda – FE), Onorificenza di Cavaliere, Col. Glauco Luigi Mora (Ferrara), Onorificenza di Cavaliere, Sig. Giuseppe Tammaro (Vigarano Mainarda – FE), Onorificenza di Cavaliere.

Nel corso della cerimonia il prefetto ha, ricordato che la concessione delle onorificenze – che avviene in corrispondenza del 2 giugno, in occasione della fondazione della Repubblica, e del 27 dicembre, data della promulgazione della Costituzione – assume quest’anno un rilievo particolare, dato che coincide con il 70° anniversario dell’entrata in vigore della Carta costituzionale, il 1° gennaio 1948.

Nel ringraziare gli insigniti per il concreto impegno e la dedizione posti al servizio del Paese, il prefetto ha anche voluto ricordare agli stessi insigniti che “voi non siete casi isolati, ma rappresentate chi fa, spesso nel silenzio, il proprio dovere e anche di più. E’ quindi importante avere consapevolezza che queste onorificenze si riflettono sul tessuto dell’intera provincia e dell’intero Paese, perché impegnarsi per gli altri realizza se stessi e fa star meglio tutti”.

Erano presenti alla cerimonia, oltre al presidente della Provincia e sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, i sindaci del territorio ferrarese, insieme con le più importanti autorità civili, religiose e militari.