Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2017 / Dicembre / Tre docenti Unife nel Comitato Scientifico della Fondazione A.C.A.RE.F

Tre docenti Unife nel Comitato Scientifico della Fondazione A.C.A.RE.F

Sono tre i docenti dell’Università di Ferrara che fanno parte del neonato Comitato Scientifico della Fondazione A.C.A.RE.F: la Prof.ssa Alessandra Ferlini, Direttrice della Genetica Medica, la Prof.ssa Peggy Marconi del Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche e il Prof. Nino Basaglia del Dipartimento di Scienze biomediche e chirurgico specialistiche, direttore dell’Unità medicina riabilitativa.

Anche la Dott.ssa Valeria Tugnoli, Direttrice della Neurologia di Ferrara, i Professori Carlo Casali e Mariano Serrao dell’Università La Sapienza di Roma e il Dott. Filippo Fortuna, medico chirurgo specialista in patologia clinica, sono membri del nuovo organismo, che insieme ai docenti Unife, opereranno in sinergia con il Consiglio Direttivo della Onlus presieduta da Giampietro Domenicali.

Il Comitato, che si è riunito per la prima volta lo scorso 28 novembre, ha funzioni tecnico consultive sui progetti di ricerca per la lotta alle atassie.

“La lotta alle atassie è una grande sfida che può essere affrontata meglio solo facendo sinergia tra esperti, malati e loro famigliari e cittadini - ci spiega il presidente Acaref Giampietro Domenicali -Da qui il bisogno di creare un tavolo tecnico che abbia le competenze e l’autorevolezza per valutare i progetti di ricerca che ci verranno presentati e fornire orientamenti su eventuali nuovi ambiti disciplinari e argomenti di prassi operative. In questa fase di pilotaggio il primo passo sarà condividere linee guida che regolamentino le modalità di presentazione dei progetti scientifici”.

Nata nel 2012 con l’intento principale di promuovere la ricerca scientifica sulle sindromi atassiche e mettere in campo servizi di ascolto e sostegno per malati, ma anche per persone con disabilità e anziani, la Fondazione A.C.A.RE.F ha riscontrato l’esigenza di istituire il Comitato Scientifico per rafforzare la valenza dei progetti di ricerca finanziati con l’obiettivo di trovare strategie terapeutiche contro le atassie. Le sindromi atassiche sono disordini della coordinazione motoria che si legano a malattie cerebrospinali neurodegenerative e non hanno ancora una cura. Si stima che in Italia ci siano oltre 5000 malati colpiti da sindromi atassiche in molteplici forme, talune ereditarie, che possono insorgere a partire dall’infanzia.

Ulteriori informazioni www.acaref.org