Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / News / 2014 / Agosto / Unife alla Mostra del Cinema di Venezia con il film "Seeking Love"

Unife alla Mostra del Cinema di Venezia con il film "Seeking Love"

Unife alla Mostra del Cinema di Venezia con il film "Seeking Love"

Gli studenti Unife protagonisti del film "Seeking Love"

Domenica 31 agosto alle ore 16 presso l'Hotel Excelsior del Lido di Venezia, sarà presentato il lungometraggio Seeking Love (Chiedo Amore), ideato e realizzato dall'Associazione Universitaria ferrarese AUAM (Maestro Michelangelo Antonioni), con la regia di Ferdinando De Laurentis e finanziato dal Bando Culturale dell'Università di Ferrara.

Obiettivo del  film, che rientra nel “Progetto Cinema per diversamente abili”, è sensibilizzare gli studenti universitari normodotati ed integrare gli studenti disabili di Unife.

"Abbiamo voluto affidarci a Ferdinando De Laurentis, regista dalle invidiabili capacità – spiegano Carlotta Breda, Presidentessa dell’Associazione e Vitaliano Teti, coordinatore del progetto e docente del Centro di Tecnologie per la Comunicazione, l'Innovazione e la Didattica a distanza -  che ha coordinato i ragazzi durante il casting, per tutta la durata delle riprese, del doppiaggio e anche del montaggio”.

Protagonisti del lungometraggio sono stati gli studenti Unife Nicolò Casellato, Maria Mazzoni, Vincenzo Musto, Antonio Palermo, Marcello Lunardi e Silva Rossi – coadiuvati da Rita Lovato e Paolo Garbini. Ad essere coinvolti anche gli attori del Teatro Polivalente di Occhiobello (TPO) e i suoi tecnici professionisti (Francesco D' Avossa cameraman, Roberto Chianura Pres. TPO).

Il film, girato in parte negli ambienti universitari ferraresi e nei luoghi dove 72 anni fa Visconti girò “Ossessione”, racconta di un gruppo di ragazzi che decide di trascorrere un paio di giorni in una piccola spiaggia sul Po. Quello che però doveva essere un assaggio di libertà, si rivela qualcosa di estremamente inaspettato che metterà a dura prova tutti i ragazzi. Tornati in città i ragazzi faranno i conti con ciò che avevano lasciato e soprattutto con il loro radicale cambiamento.

 

Vitaliano Teti e Ferdinando De Laurentis

 

Logo Ufficio