Il corso in breve

Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche

 

Il Corso di Studio Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche è a numero programmato a livello nazionale, pertanto l'immatricolazione è subordinata al superamento di una prova di ammissione. I candidati vincitori, in possesso della laurea in una delle professioni sanitarie della classe corrispondente, accedono alla laurea magistrale di riferimento senza debiti formativi.

Il corso di laurea magistrale,  prevede 120 CFU  articolati su due anni di corso. La  didattica si sviluppa in presenza con frequenza obbligatoria per il 100% delle ore di tirocinio dello specifico anno di corso ed almeno il 75% dell’attività didattica programmata di ciascun insegnamento, ed è organizzata per ciascun anno di corso in due periodi didattico (semestri); le lezioni si tengono in settimane intensive (1-2 settimane al mese, dal lunedi al venerdi dalle 9 alle 18); ciascun periodo di lezioni è seguito da una sessione d’esame, previste per l'interno anno ad esclusione dei periodi festivi e mese di Agosto.

La finalità del Corso di Laurea in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche  è quella di formare Laureati con conoscenze e competenze appropriate ad agire nella gestione organizzativa del personale tecnico-sanitario. A tale scopo l'offerta didattica proposta consente allo studente di acquisire adeguate conoscenze/competenze scientifiche, tecniche, etiche, organizzative e capacità relazionali e didattiche. Con vari gradi di approfondimento, il Corso di Laurea Magistrale propone insegnamenti che trattano tutti i temi sopra citati.

In particolare fornisce una formazione che consente al laureato di:

  • recepire i fondamenti delle conoscenze precliniche e cliniche utili alla formazione del personale sanitario coinvolto nell'attività della diagnostica: strumentale e non;
  • adottare, all'interno di strutture sanitarie, le conoscenze di base delle scienze biomediche pertinenti alla specifica figura professionale, opportune per assumere decisioni relative all'organizzazione e gestione dei servizi sanitari erogati da personale con funzioni sanitarie tecniche dell'area medica; comprendere i modi di agire del personale sanitario nella sua dimensione globale: etica sociale e morale;
  • preparare alla progettazione e realizzazione di sistemi per la elaborazione dei dati scientifici, nonché alla loro gestione e utilizzazione nei vari contesti applicativi;
  • servirsi, per l'organizzazione dei servizi sanitari e per la gestione delle risorse umane e tecnologiche disponibili, delle competenze di economia sanitaria e di organizzazione aziendale necessarie, valutando anche il rapporto costi/benefici;
  • verificare accuratamente, nell'ambito tecnico sanitario, specifici settori dell'organizzazione sanitaria; impiegare, nell'area dell'organizzazione dei servizi sanitari, i metodi e gli strumenti della ricerca; pianificare e migliorare tutte le attività finalizzate alla gestione/acquisizione delle risorse (umane, tecnologiche, informative, finanziarie) di cui dispongono le strutture sanitarie; programmare ed attuare interventi formativi per l'aggiornamento e la formazione permanente afferente alle strutture sanitarie di riferimento; accrescere, nell'ambito delle attività tutoriali e di coordinamento del tirocinio nella formazione di base, complementare e permanente, le competenze di insegnamento per la specifica figura professionale.

Inoltre, viene offerta allo Studente la possibilità di partecipare a programmi di studio all’estero (Erasmus, Atlante..)