IMMUNOLOGIA E IMMUNOEMATOLOGIA

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita all’anno accademico di tuo interesse? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2018/2019
Docente
GIAN MATTEO RIGOLIN
Crediti formativi
6
Periodo didattico
Secondo Semestre

Obiettivi formativi

IMMUNOLOGIA
Fornire le conoscenze di base sul funzionamento del sistema immunitario e la risposta dell'organismo ai patogeni tramite l'immunità innata e cellulo-mediata; approfondendo in particolare: la fagocitosi, la risposta anticorpale, il sistema del complemento, il riconoscimento del self dal non self, il meccanismo di rigetto dei trapianti, le malattie da malfunzionamento del sistema immunitario per l’applicazione dei concetti predetti alle tecniche diagnostiche di laboratorio.
EMATOLOGIA
Apprendimento delle nozioni teoriche e tecniche utili per il riconoscimento delle diverse componenti del sangue dal punto di vista cellulare e delle proteine del plasma. Composizione e funzioni del sangue e riconoscimento delle alterazioni dei rapporti, del numero e dei cambiamenti morfologici dei principali tipi cellulari: Approfondimento citologico per studio morfologico, funzionale e numerico delle cellule del sangue. Capacità e corretta interpretazione delle funzioni dei diversi contenuti delle proteine plasmatiche. Studio della coagulazione del sangue, come esempio di reazioni biochimiche enzimatiche a cascata. Utilità dei cofattori enzimatici nelle reazioni della coagulazione. Riconoscimento del ruolo patogenetico delle principali mutazioni geniche responsabili di patologie neoplastiche ematologiche, trombotiche ed emorragiche. Esempi di applicazioni farmaco genetiche. Apprendimento, interpretazione ed utilizzo delle tecniche di biologia molecolare nel laboratorio ematologico, come strumento prognostico, diagnostico e utile per il monitoraggio delle terapie (malattia minima residua) in ematologia. Nozioni delle principali tecniche di espressione genica, sintesi e purificazione di molecole ricombinanti-biologiche per la creazione di farmaci ricombinanti. Principali test diagnostici in ematologia.
TECNICHE DI IMMUNOEMATOLOGIA
Lo studente apprenderà gli aspetti fondamentali delle principali tecniche di laboratorio di immunoematologia e di ematologia nell’ottica delle loro applicazioni per la tipizzazione eritrocitaria a fini trasfusionali e nello studio delle anemia emolitiche. Dimestichezza con le tecniche principali di medicina trasfusionale.

Prerequisiti

Nozioni di biologia, genetica, biologia molecolare, chimica generale, biochimica

Contenuti del corso

IMMUNOLOGIA
Le cellule del sistema immunitario: linfociti B, T, monociti, macrofagi, cellule dendritiche, cellule natural killer. La risposta immunitaria innata, barriere fisico chimiche, recettori per i PAMPs ed opsonine, fagocitosi. La risposta anticorpale , le varie classi delle immunoglobuline, il recettore delle cellule B. Il sistema del complemento, recettore delle cellule T e complesso MHC. Ipersensibilità immediata, anticorpo mediata , da immunocomplessi, cellulo-mediata. Le cellule del sangue: caratteristiche morfologiche di eritorciti, piastrine, granulociti, neutorofili, eosinofili e basofili, linfociti e monociti. Esercitazione pratica: approntare, colorare ed osservare al microscopio uno striscio di sangue
EMATOLOGIA
Il Sangue, Circolazione, Composizione e funzioni, Emocromo e formula leucocitaria, citologia e funzioni delle cellule, la coagulazione del sangue, Gruppi (ABO).
Cenni di fisiopatologia della coagulazione, Emofilie, Trombofilie, Policitemie.
Mutazioni patogenetiche in Ematologia (oncologica e non-oncologica): [JAK2V617F; Bcr/Abl (t9;22); FV R506Q; FII G20210A; FVIII_inv_IVS_22; FVIII_inv_IVS_1], diagnosi, prognosi e farmacogenetica; diagnosi prenatale/portatrice in emofilia.
Anticoagulanti e provette per prelievo.
Nuovi farmaci: molecole biologiche e ricombinanti.
Tecniche di Biologia Molecolare nel Laboratorio Biomedico.
TECNICHE DI IMMUNOEMATOLOGIA
Antigeni eritrocitari: biochimica, genetica, loro struttura e funzione. Gruppi sanguigni: sistema ABO (ABO, Ii, Hh, SEse, Lu, P). RH (Rh deboli, Rh null, Rh parziali), Kell, Duffy, Kidd, MNSs. Anticorpi antieritrocitari. Reazione antigene / anticorpo. Complemento e reazioni immunoematologiche. Test di Coombs diretto e indiretto. Emolisi intra ed extra vascolari. Anemie emolitiche autoimmuni da IgG ed IgM. Malattia emolitica del neonato. Metodiche per la ricerca ed identificazione degli anticorpi antieritrocitari. Metodiche in uso nei test pretrasfusionali, nello studio delle emolisi, nel monitoraggio delle gravidanze. Gli errori trasfusionali e loro prevenzione.
Raccolta e manipolazione del sangue. Intervalli di riferimento e valori normali. Principali tecniche ematologiche di conteggio manuale ed automatizzato. Tecniche di colorazioni di preparati citologici di sangue periferico e midollare. Biopsia ossea. Morfologia delle cellule del sangue. Isolamento e caratterizzazione delle cellule staminali emopoietiche. Citometria a flusso e immunofenotipizzazione.

Metodi didattici

lezioni frontali e laboratorio
EMATOLOGIA: Lezioni frontali utilizzando proiezione di presentazioni in power point e video-clips dedicati a rappresentazioni specifiche della lezione del giorno su cui imperniare la tematica. Una lezione teorico pratica in laboratorio che ripercorre le tappe principali dell’intero corso in Ematologia.

Modalità di verifica dell'apprendimento

IMMUNOLOGIA: 36 quiz a scelta multipla. Ciascun quiz prevede 4 riposte di cui 1 sola corretta, ogni risposta corretta è pari ad 1 punto mentre le risposte non corrette non prevedono alcuna penalizzazione, superano l’esame gli studenti che rispondano ad un minimo di 18 domande. Il tempo a disposizione per rispondere ai quiz è di un’ora.
EMATOLOGIA: 3 (tre) domande a risposta aperta: mezza pagina per risposta, ad ogni risposta verrà assegnato un punteggio massimo di 10 (dieci) e minimo di 0 (zero) per una somma calcolata di 30 per tre risposte esatte (30/30), il tempo assegnato è di un’ora. Per esami/prove parziali il voto ottenuto farà media con le altre prove tenute dai differenti docenti afferenti all’insegnamento.
TECNICHE DI IMMUNOEMATOLOGIA; Esame orale della durata di 15-20 minuti. Il punteggio finale attribuito deriva dalla completezza e chiarezza dell’esposizione e dalla padronanza degli aspetti tecnici. Il punteggio massimo è di 30 e lode, quello minimo per superare l’esame è 18/30.
Il VOTO FINALE deriva dalla media aritmetica dei voti ottenuti nelle prove parziali.

Testi di riferimento

IMMUNOLOGIA
Doan et al., Le basi dell'immunologia, con approfondimenti clinici, Zanichelli Ed.
Regueiro Gonzalez et al., Immunologia. Biologia e Patologia del sistema immunitario, PiccinEd.
Dispense e materiale didattico fornito dal docente
EMATOLOGIA
Materiale informatico (diapositive e video-clips) e dispense fornite dal docente.
Federici G, Bernardini S, Bert, Medicina di Laboratorio, Graw Hill Ed.
Gambella O., Il laboratorio in Ematologia, Ed. Minerva Medica
Dacie and Lewis Practical Haematology. S. Mitchell Lewis, Barbara J. Bain, Imelda Bates, Churchill Livingstone.
Spandrio L., Biochimica clinica speciale. Casa Ed. Piccin
TECNICHE DI IMMUNOEMATOLOGIA
Materiale informatico e dispense fornite dal docente.
Dacie and Lewis Practical Haematology. 11th edition, Elsevier, Churchill Livingstone, 2011.
Cuneo A, Castoldi GL, Rigolin GM. Tecniche di laboratorio nella diagnostica delle emopatie. Trattato italiano di medicina di laboratorio. (fondato da Angelo Burlina). Volume V/1. Piccin Nuova Libraria Padova 2012