Bufale e disinformazione in internet, Ferrara 7 luglio 2017

ultima modifica 05/07/2017 13:23

“Bufale e disinformazione in Internet”, conferenza pubblica con Antonello Bocchino.


Si svolgerà venerdì 7 luglio 2017, dalle ore 15.00 alle ore 18.00 presso la sede IUSS di via Scienze 41/b a Ferrara, la conferenza pubblica “Bufale e disinformazione in Internet” di Antonello Bocchino, Visiting Lecturer and PhD Researcher University of Westminster, London.

 

Molte fake news, notizie false e anche scarsamente verosimili, riguardano la scienza. A una domanda crescente di informazione scientifica presso il grande pubblico – spiegano i direttori del Master Marco Bresadola e Michele Fabbri – spesso non corrispondono tra giornalisti e comunicatori un'appropriata cultura scientifica e la conoscenza del funzionamento dell'ecosistema dei media.

 

Obbiettivo della conferenza è sviluppare consapevolezza su come i mezzi di comunicazione, in particolare Internet e social network, veicolano l’informazione scientifica, al fine di imparare un metodo che aiuti a distinguere il vero (provvisorio) della scienza dal falso e dall’inverosimile.

 

La conferenza, organizzata dal Master in “Giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza” e da “Design of Science” - Laboratorio di storia e comunicazione della scienza di Unife, e promossa nell’ambito delle attività didattiche del Master, è accreditata su Piattaforma Sigef (corsi enti terzi) e dà diritto a 3 crediti per gli iscritti all'Ordine dei Giornalisti.

 

Antonello Bocchino, visiting lecturer e Master of Philosophy, è ricercatore PhD per il Centre for Social Media Research (CSMR) del programma del Communication and Media Research Institute (CAMRI) della Westminster University di Londra. Recentemente è stato guest lecturer per il corso di laurea magistrale ‘Strategic Public Diplomacy’ della facoltà di Scienze Politiche dell’università di Siena. Dopo aver conseguito la laurea magistrale al DAMS dell’Università di Bologna con una tesi sui nuovi media, Antonello Bocchino ha vissuto e lavorato all’estero per diversi anni. Nei mesi successivi alla Primavera araba ha lavorato al Cairo come giornalista e presentatore per la Radio Televisione di stato egiziana, e ha lavorato come responsabile per lo sviluppo e l’implementazione di strategie comunicative sui social media per l’Istituto italiano di cultura al Cairo. Si occupa di nuovi media e comunicazione fin dal 1996 quando ha collaborato con il primo magazine online italiano (1994) NetMagazine/MagNet, un progetto di ricerca sulle comunicazioni con particolare attenzione alle reti telematiche, e alle loro opportunità comunicative e relazionali, un’esperienza tuttora citata nei libri sul design delle interfacce. È membro dell’Editorial & Media Staff di Noema, testata giornalistica dedicata alle relazioni tra cultura e nuove tecnologie, selezionata da RAI International nel 2003 come miglior sito italiano. È inoltre membro dell’Associazione sociologica europea (ESA), nel Research Network ‘Sociology of Communications and Media Research’.

Per iscrizioni e informazioni

Mariasilvia Accardo, tel. 0532 – 293518, email mariasilvia.accardo@unife.it

Azioni sul documento