PEDAGOGIA SPERIMENTALE

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita all’anno accademico di tuo interesse? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2018/2019
Docente
LOREDANA LA VECCHIA
Crediti formativi
6
Periodo didattico
Primo Semestre
SSD
M-PED/04

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente:
• conoscerà i fondamenti – teorici e metodologici - della ricerca educativa;
• conoscerà le funzioni della ricerca empirica in educazione;
• saprà riconoscere e distinguere le tipologie, i metodi e gli strumenti della ricerca educativa;
• conoscerà i fondamenti della valutazione educativa;
• saprà riconoscere e definire gli oggetti - prodotti e processi - della valutazione educativa.
• saprà analizzare articoli di ricerca educativa;
• saprà collaborare all’interno di un gruppo di lavoro;
• saprà articolare e presentare, in forma orale e scritta, un elaborato relativo allo studio individuale o di gruppo svolto.


Prerequisiti

Il possesso di conoscenze base circa i concetti di “pedagogia” e “educazione”.

Contenuti del corso

Scopo del corso è far acquisire alle studentesse e agli studenti conoscenze e competenze chiave di pedagogia sperimentale. Si affronteranno i temi legati alla ricerca educativa e alle pratiche della valutazione - i fondamenti epistemologici e metodologici della ricerca educativa, aspetti teorici, aspetti metodologici e pratiche della valutazione educativa.
Nel dettaglio:
brevi cenni storici circa la nascita della Pedagogia sperimentale;
la ratio della ricerca educativa;
le strategie di ricerca (quantitativa e qualitativa);
la valutazione educativa: modelli, teorie e paradigmi;
le funzioni, i metodi e gli strumenti della valutazione;
gli oggetti (processi e prodotti) della valutazione.

Metodi didattici

Lezioni frontali sugli argomenti oggetto dell’insegnamento;
discussioni e confronto in aula, secondo una visione pedagogica costruttivista;
lavoro di gruppo con attività di valutazione tra pari.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Studenti frequentati
Prova scritta in itinere, metà percorso circa, composta da domande a risposta chiusa e domande a risposta aperta, sugli argomenti fino ad allora affrontati in aula. Tale prova non inciderà sull’esito finale.
Prova scritta finale (composta da 15 domande a risposta chiusa e 3 domande a risposta aperta) sugli argomenti dell’intero corso di studio. La prova finale avrà un valore, al massimo, di punti 27 perché verranno considerati, per un massimo di 4 punti (per un totale pari a 31, ossia 30 + lode), i processi di partecipazione-interazione che si attiveranno durante lo svolgimento delle lezioni.

Non frequentanti
Prova scritta finale (composta da 15 domande chiuse e 4 domande aperte), con valore, al massimo, di 31 punti, ossia 30 + lode.

Criteri di valutazione
Per i processi di partecipazione-interazione si terrà conto:
- della pertinenza argomentativa;
- dei collegamenti concettuali;
- del lessico utilizzato.
Per le prove finali, si terrà conto:
- della precisione nel riferirsi a teorie, modelli e strumenti;
- dei collegamenti concettuali;
- della capacità di rielaborazione dei contenuti;
- della pertinenza e correttezza argomentativa;
- della correttezza d’uso della lingua italiana.

Testi di riferimento

Bibliografia per frequentanti e non frequentanti:

1. Katia Montalbetti, Cristina Lisimberti, "Ricerca e professionalità educativa. Risorse e strumenti", Lecce, Pensa Multimedia, 2015.
2. Emanuela Maria Torre, “Strategie di ricerca valutativa in educazione e formazione”, Roma, Aracne editrice, 2010.