Notizia

Archeologia | Scoperto da team Unife un insediamento preistorico nelle Marche

11/01/2020

Scienza, cultura e ricerca

Archeologia |  Scoperto da team Unife un insediamento preistorico nelle Marche

È stato scoperto a Tolentino (Macerata) un accampamento preistorico risalente a circa 11.000 anni fa.

L'insediamento tra i più importanti e significativi della Preistoria non solo italiana, ma europea, è venuto alla luce a seguito delle indagini archeologiche preventive svolte nel sito del futuro polo scolastico "Filelfo" in contrada Pace, in corso di realizzazione da parte della Provincia di Macerata.

Le ricerche hanno portato alla luce i resti di un accampamento preistorico databile a circa 11-10.000 anni fa, ossia alla fase antica del Mesolitico. Si tratta del periodo degli ultimi cacciatori-raccoglitori preistorici che segue il Paleolitico, l'epoca delle grandi glaciazioni, e precede il Neolitico, in cui avviene il passaggio a un'economia basata su agricoltura e allevamento e conseguente sedentarizzazione. Un sito perfettamente conservato dai fanghi alluvionali deposti dal fiume Chienti, nel quale si è potuta riconoscere un’organizzazione articolata dello spazio insediativo, unica nella penisola per l’ampiezza su cui è stata messa in luce e la varietà delle strutture evidenziate.

Le indagini sul campo sono coordinate da Stefano Finocchi e Paola Mazzieri della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio delle Marche, e condotte dalla ditta ArcheoLAB, diretta da Alssandra D’Ulizia. Il team è composto dagli archeologi Davide Visentin, Alessandro Potì e Arianna Cocilova, ex studenti e borsisti del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara, con la collaborazione dei docenti Marco Peresani e Federica Fontana di Unife.

La collaborazione tra Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio delle Marche e la Sezione di Scienze Preistoriche e Antropologiche del Dipartimento di Studi Umanistici proseguirà nei prossimi anni, tramite la firma di un protocollo d’intesa finalizzato allo studio multidisciplinare delle ricche testimonianze messe in luce, con il fine di ricostruire le attività svoltesi all’interno dell’accampamento e le relazioni dei cacciatori preistorici con il territorio.

I primi risultati delle indagini e il progetto di studio saranno presentati il 15 gennaio, a partire dalle ore 17 a Tolentino, presso il Museo Archeologico Castello della Rancia.

Locandina