Scolarità pre-universitaria di 12 anni

Lo studente che intende immatricolarsi ad un corso di laurea Italiano dovrà precedentemente aver completato un ciclo di 12 anni di scolarità complessivi (incluse la scuola primaria, l'eventuale scuola media inferiore e la scuola superiore). L'indicazione degli anni di scolarità compare necessariamente nella Dichiarazione di Valore emessa dalla Rappresentanza Diplomatica italiana nel Paese di provenienza dello studente.

Gli studenti che hanno un percorso di studi con soltanto 10 o 11 anni di scolarità devono:

  • dimostrare di avere completato rispettivamente anche 2 anni o 1 anno di studi universitari nel sistema educativo di riferimento (quello secondo le cui regole il titolo è stato rilasciato). ATTENZIONE: questo periodo di studi universitari non potrà essere valutato per concedere un’abbreviazione del corso di studi italiano in cui lo studente intende iscriversi; servirà solamente a colmare gli anni mancanti per conseguire i 12 anni complessivi richiesti da normativa. Per questo motivo tale periodo verrà accettato solo per l'immatricolazione al 1° anno del corso;
  • conseguire il diploma italiano di scuola secondaria superiore.

Per gli studenti in possesso di un titolo secondario di 10 anni di scolarità globale che hanno completato anche 3 anni di studi universitari nel loro Paese, generalmente l'Università agisce come segue:

  1. considera 2 anni degli studi universitari dello studente per colmare la lacuna presente nella formazione secondaria fino al raggiungimento del requisito generale dei 12 anni di scolarità pre-universitaria;
  2. inoltre valuta il 3° anno restante di studi universitari per verificare se è possibile abbreviare la durata del corso italiano attraverso il riconoscimento parziale o totale di qualche insegnamento.

Possono essere valutati tutti i titoli secondari rilasciati al termine di 11 anni di scolarità complessiva e seguiti da un periodo di studi universitari di 2 o 3 anni: di questi, un anno va a colmare gli anni mancanti per completare i 12 anni previsti, mentre il periodo rimanente di 1 o 2 anni di studi universitari è valutato per una eventuale abbreviazione del corso di studi italiano.

 Casi particolari

  • Il titolo statunitense di High School Possono essere immatricolati al primo anno accademico gli studenti in possesso del titolo di High School che abbiano sostenuto almeno tre “Advanced Placements statunitensi” (APs) , di cui uno obbligatoriamente in lingua italiana e gli altri due in materie diverse attinenti al corso di studio universitario richiesto. 
  • Possono essere immatricolati, altresì, gli studenti già in possesso dei requisiti previsti dalle precedenti norme, ovvero: titolo di High School seguito e integrato: da due anni completi del corso ulteriore di "College" e dalla conseguita idoneità per il passaggio al terzo anno, ovvero da un anno completo del corso ulteriore di “College” con la conseguita idoneità per il passaggio al secondo anno ed il superamento di quattro “Advanced Placements statunitensi” (APs) , in materie diverse attinenti al corso di studio universitario richiesto. Se uno degli “Aps” è in italiano è da ritenersi valido per tutti i corsi accademici.
    L’integrazione è da ritenersi valida anche se la frequenza del percorso successivo al conseguimento del titolo di High School ha luogo presso istituzioni universitarie di altro Paese. In tal caso, i competenti Organi accademici valutano la congruità del percorso stesso che non può comunque avere durata inferiore ad un anno. Per l’accesso ai corsi dell’area medico-sanitaria, non è richiesto il possesso di requisiti specifici ulteriori.
  • I titoli di studio britannici sono accettabili se attestano almeno 6 promozioni in materie diverse, di cui almeno 3 a livello avanzato (A level) attinenti al Corso di Laurea o Diploma Universitario richiesto (“Course Requirements”). Se una promozione a livello avanzato è in “italiano”, la medesima è valida per tutti i corsi accademici, un A level in Italiano non può essere considerato valido se conseguito da uno studente di cittadinanza italiana.
  • I titoli di studio greci “Apolityrion” consentono l’immatricolazione solo se conseguiti con una votazione media minima sufficiente di punti 10 su 20. I candidati devono aver  altresì conseguito l’attestato di idoneità accademica “VEVEOSI PROSVASIS". Ne sono esonerati solo ed esclusivamente coloro che risultino aver conseguito l’Apolityrion prima del 1999 e documentino di essere stati residenti in Italia durante il triennio 1999-2001, coincidente con il periodo transitorio fissato dalla recente normativa greca per conseguire, in via di sanatoria, il predetto attestato.
  • I titoli di studio albanesi danno accesso a corsi di istruzione universitaria unicamente  nel caso in cui lo studente abbia sostenuto l’obbligatorio esame di idoneità accademica introdotto con la riforma del sistema scolastico albanese, o abbia già effettuato una precedente iscrizione universitaria.
  • I titoli di studio rilasciati da Istituti Universitari di studi Ecclesiastici con sede in Italia approvati dalla Santa Sede dovranno essere vidimati dalle competenti autorità ecclesiastiche e legalizzati dalla Prefettura di Roma (Ufficio Bollo). I candidati in possesso dei titoli così vidimati e legalizzati, presentano all’Università o alla Rappresentanza competente solo la fotocopia del titolo medesimo e producono l’originale dopo le prove di ammissione, al momento dell’eventuale effettiva iscrizione.