Spazio Inclusione

Spazio inclusione fornisce un servizio di consulenza su tematiche relazionali e organizzative al personale che si trovi in situazione di disagio nel proprio ambito lavorativo ed è finalizzato ad individuare ipotesi e strategie di miglioramento e di risoluzione del problema.

Il servizio gestito da una psicologa esterna, dott.ssa Cristina Biancardi, garantisce massima riservatezza a chi vi si rivolge.

Il ruolo della psicologa è quello di facilitare il lavoro della persona in modo da rispettarne i valori, le risorse e la capacità di autodeterminazione. Durante il percorso verrà dato risalto alle risorse dell’individuo e al rafforzamento delle proprie competenze relazionali e di gestione dello stress ponendo al centro della propria attenzione l’analisi della situazione problematica e l’individuazione delle possibili soluzioni.

L’intervento viene strutturato in un percorso della durata massima di tre incontri di 45 minuti ciascuno.
Se necessario, da parte della psicologa viene concordata la possibilità di proseguire il percorso oltre ai tre colloqui o di valutare un incontro di follow-up a tre e sei mesi.

La dott.ssa Biancardi fornirà la sua attività di supporto nel massimo rispetto della privacy, fornirà un supporto attraverso contatti via mail, chat, videoconferenza, telefono (quando è operativa la segreteria telefonica, lasciare i propri recapiti per essere ricontattati) e anche in presenza presso il Rettorato - Via Ariosto 35, stanza R40.

A supporto dell'attività dello Spazio Inclusione operano i componenti del Comitato Unico di Garanzia, che al fine di prevenire o risolvere il verificarsi di comportamenti discriminatori, degradanti o vessatori che sul luogo di lavoro, ai sensi dell'art. 19 del Codice etico, possono essere contattati direttamente dalle colleghe e colleghi  per  ritengono di essere destinatari di un comportamento lesivo della propria dignità.