Messa a punto di nuovi nanomateriale contro il COVID19

Il laboratorio LHSPC (Laboratory of Health and Skin Products Chemistry) del dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie di Unife ha attenzionato diverse agenzie di finanziamenti con due proposte di progetto. La prima proposta riguarda una possibile strategia terapeutica per la Sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS), nota complicanza da SARS-CoV-2. La seconda riguarda lo studio di nanomateriali da utilizzare nella preparazione di dispositivi medici e cosmetici ad azione igienizzante per il corpo. 

A cura dei professori Stefano Manfredini e Silvia Vertuani e della dottoressa Anna Baldisserotto. Con la collaborazione della professoressa Traini (Tecnologia respiratoria del Woolcock Institute for Medical Research, Università di Sidney) per il primo progetto e delle dottoresse Anna Costa Magda Blosi di ISTEC-CNR di Faenza.

Il gruppo di ricerca della Sezione del farmaco e prodotti della salute (Laboratory of Health and Skin Products Chemistry ) del Dipartimento SVEB, coordinato dal professor Stefano Manfredini, dalla professoressa Silvia Vertuani e dalla dottoressa Anna Baldisserotto, in collaborazione con la professoressa Traini, a capo del gruppo di tecnologia respiratoria presso il Woolcock Institute for Medical Research dell’Università di Sidney, è impegnato nello sviluppo e caratterizzazione di complessi polimerici multifattoriali costituiti ad esempio da acido ialuronico cross linkato derivatizzato con  agenti terapeutici antiossidanti ed antivirali. Tali costrutti saranno formulati come prodotti inalabili utili nell’attenuare i sintomi dell’ARDS, nota complicanza da SARS-CO-2. Studi in vitro di efficacia e sicurezza condotti su cellule epiteliali delle vie aeree permetteranno di verificare se l’attività del complesso farmaco-polimero è migliorata rispetto ai singoli componenti come ottenuto da studi di combinazione condotti in precedenza dal team di ricerca. In particolare verrà monitorata l’espressione dei livelli di citochina infiammatoria IL-6 principalmente coinvolta nella progressione nella patologia polmonare dei pazienti COVID-19 infetti. Questa linea di ricerca è condotta in collaborazione con l’Istituto Ganassini Spa, Milano. Domanda di brevetto UNIFE-ISTTITUTO GANASSINI depositata.

Progetto Nuovi agenti igienizzanti contro infezione SARS-COV-2

Il gruppo di ricerca della Sezione del farmaco e prodotti della salute (Laboratory of Health and Skin Products Chemistry ) del Dipartimento SVEB, coordinato dal Prof. Stefano Manfredini, dalla Prof.ssa Silvia Vertuani e dalla Dr.ssa Anna Baldisserotto, in collaborazione con la Dr.ssa Anna Costa e la Dr.ssa Magda Blosi di ISTEC-CNR di Faenza è impegnato nella realizzazione di nuovi nanomateriali da utilizzare nella preparazione di dispositivi medici e cosmetici ad azione igienizzante per il corpo. L’approccio sfrutta la combinazione di biopolimeri ad azione anti-infettiva combinati con materiali inorganici. QUesta linea di ricerca è condotta in collaborazione con il Gruppo Lamberti Spa, Gallarate (Varese).

I progetti stati sottoposti a diverse agenzie per raccolta finanziamenti.