Fonti normative di Ateneo

Regolamento sull'istituzione e funzionamento del Nucleo di Valutazione di Ateneo

 

Regolamento d'Ateneo per l'Amministrazione, la Finanza e la Contabilità

Articolo 43 - Il sistema dei controlli  (1. I controlli interni sono finalizzati a garantire l’imparzialità, la correttezza della gestione anche in termini di economicità, efficienza ed efficacia dell’Ateneo, come previsto dalla normativa vigente e dallo Statuto. Essi sono eseguiti da: a) il Nucleo di Valutazione;...)

Articolo 44 - Il Nucleo di Valutazione (1. La composizione e i compiti del Nucleo di Valutazione sono disciplinati dalla normativa in vigore e dalle disposizioni dello Statuto d’Ateneo, che definisce altresì le modalità di svolgimento dell’attività di valutazione.)

Articolo 49 - Valutazione e controllo strategico (3. Per le attività di cui ai precedenti commi il Direttore Generale, con il supporto del Settore Programmazione, Controllo e Valutazione, trasmette apposite relazioni al Rettore e al Nucleo di Valutazione.)

   

Regolamento in materia di Dottorato di Ricerca

 Articolo 4 - Istituzione e Attivazione

(3. Il Senato Accademico, preso atto del parere espresso in materia di sussistenza dei requisiti per l’accreditamento da parte del Nucleo di Valutazione e acquisita la proposta di ripartizione delle risorse di Ateneo in materia di borse di studio formulata dal Consiglio della Ricerca, esprime parere obbligatorio sulle proposte al Consiglio di Amministrazione.)

 Articolo 5 – Valutazione

 (1. Annualmente, in coerenza con i tempi indicati dal Ministero e/o dall’Ateneo, il Nucleo di Valutazione redige, tramite apposite rilevazioni, una relazione circa l’efficienza ed il corretto funzionamento dei corsi di dottorato attivati, valuta la permanenza dei requisiti di idoneità dei corsi e la rispondenza degli stessi agli obiettivi formativi. La relazione tiene altresì conto delle valutazioni espresse dai dottorandi.) 

 (2. Il Nucleo di Valutazione può proporre all’Università l’adozione di indicatori quantitativi e/o qualitativi propri, al fine di esplicitare i requisiti di accreditamento ed i criteri di valutazione indicati dal DM 8 febbraio 2013, n. 45 in un ottica di qualificazione delle attività formative e di ricerca dei corsi.)

 

Regolamento didattico di Ateneo

 Articolo 19 - Istituzione e modifica degli ordinamenti didattici dei corsi di studio

(5. In merito all’istituzione di nuovi corsi di studio devono essere acquisiti i pareri favorevoli del Nucleo di Valutazione dell’Ateneo, della Commissione Paritetica Docenti-studenti e del Comitato Regionale di Coordinamento universitario. L'istituzione di un corso di studio è subordinata all'inserimento delle dovute informazioni nella banca dati dell’offerta formativa del Ministero dell’Università e della Ricerca.)

 

Regolamento per il servizio di tutorato e per l’attribuzione di assegni per l’incentivazione delle attività di tutorato, didattico-integrative, propedeutiche e di recupero

Articolo 4 - Commissione di Ateneo per il tutorato

 (2.  c) raccolta, elaborazione e monitoraggio dei dati provenienti dalle strutture didattiche;  d) elaborazione di una relazione annuale da trasmettere al Nucleo di Valutazione.)

(3. La Commissione, sulla base dei progetti proposti, formula un piano annuale di attività di Ateneo, anche in base al parere espresso dal Nucleo di Valutazione sulle attività dell'anno precedente, secondo quanto previsto dal successivo art. 11.)

 Articolo 11 - Monitoraggio e valutazione

 (1. Alla fine di ogni anno accademico, il rappresentante di ciascuna struttura didattica oppure il Responsabile dell’ufficio di riferimento raccoglie le osservazioni riportate dai Tutor nelle relazioni finali, firmate dai Responsabili dei progetti, e redige un rapporto di monitoraggio sull'attività di tutorato che tenga conto dei risultati ottenuti rispetto agli obiettivi. Tale rapporto viene discusso e approvato dalla Commissione di Ateneo per il tutorato, e quindi inoltrato al Nucleo di Valutazione, tramite l’ufficio competente, che esprime un parere sulle attività svolte. La Commissione di Ateneo per il tutorato tiene conto del parere del Nucleo di Valutazione nella programmazione delle attività del successivo anno accademico.)