Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / Informa Studenti / Il programma Erasmus+ e il futuro dell’Europa | Lettera della prof.ssa Gaia Colombo

Il programma Erasmus+ e il futuro dell’Europa | Lettera della prof.ssa Gaia Colombo

Promuovere la comprensione interculturale, scoprire i valori europei comuni, sperimentare sulla propria pelle l’importanza dell’inclusione. Partecipare al programma Erasmus+ significa costruire, attraverso l’istruzione e la formazione, la società europea del futuro.

 

E’ la riflessione che Gaia Colombo, professoressa Unife di Tecnologia farmaceutica e delegata del Rettore per le attività connesse all’Internazionalizzazione dell’Ateneo, propone alle studentesse e agli studenti, prima dalla mail di Ateneo, poi dalle pagine de “La Repubblica”,  che pubblica oggi (10/1/2018 n.d.r) la sua lettera nella rubrica “Invece Concita”.

 

“Appassionata” di Erasmus grazie alle molteplici esperienze di mobilità vissute in prima persona, prima da studentessa e poi da docente, la professoressa riflette sull’importanza di sentirsi, ed essere, cittadine e cittadini d’Europa. Una riflessione che scaturisce anche dai fatti di cronaca che hanno recentemente, e tristemente, coinvolto il giovanissimo giornalista e fervente europeista Antonio Megalizzi e la città di Strasburgo, dove la stessa prof.ssa Colombo ha più volte svolto periodi di scambio internazionale.

 

Qui è possibile leggere il contributo originale di Gaia Colombo intitolato, in onore del giovane “per eccellenza” Mark Twain, “Mollare le cime, lasciare il porto sicuro”.