Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / Informa Studenti / 2019 / Aprile / “Io prevengo. E tu?” | Il 16 aprile incontro pubblico per la prevenzione dei tumori femminili

“Io prevengo. E tu?” | Il 16 aprile incontro pubblico per la prevenzione dei tumori femminili

Martedì 16 aprile dalle ore 15 alle ore 17 nell’Area Accoglienza, Ingresso 1, piano terra, dell’Ospedale di Cona, (via Aldo Moro, 8), si terrà l’incontro aperto alla cittadinanza “Io prevengo. E tu?”, con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione in merito alla prevenzione dei tumori femminili.

Nel corso dell’iniziativa professioniste/i saranno disponibili a rispondere alle domande del pubblico presente.

 

Le patologie tumorali sono direttamente correlate a fattori di rischio. Per “fattore di rischio” si intende tutto ciò che può aumentare la probabilità di sviluppare una patologia tumorale. Esistono due diversi tipi di fattori di rischio: quelli non modificabili come l’età, il sesso, il patrimonio genetico, e quelli modificabili su cui si può agire, come ad esempio il fumo di sigaretta, l’obesità, l’alimentazione scorretta, la mancanza di attività fisica, l’esposizione a radiazioni o a determinate sostanze chimiche e l’infezione causata da determinati virus e batteri. Secondo i dati dell'OMS le persone che riceveranno una diagnosi di cancro sono in continuo aumento, tanto che si stima che nel 2030 supereranno gli 11 milioni. Questo a causa dell’allungarsi dell’aspettativa di vita media e ad una maggiore esposizione a fattori di rischio. Si stima però che circa il 30% dei tumori si possa prevenire con comportamenti più salubri e adottando sani stili di vita.

 

L’evento rivolto alla cittadinanza, e in maniera specifica alle donne, vuole informare sui comportamenti corretti da adottare e le scelte personali da compiere, sottolineando come la prevenzione sia un’arma fondamentale, alla portata di tutti ogni giorno e a costo zero. L’incontro si propone inoltre di mettere in evidenza come il comportamento individuale costituisca il contributo attivo che può fare la differenza nella prevenzione dell’insorgenza dei tumori. Prevenzione intesa come sfida anticipata contro il cancro, attuata modificando i nostri comportamenti attraverso scelte consapevoli.

L’iniziativa, organizzata dall’Unità Operativa Interaziendale di Oncologia Clinica e promossa dall’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Ferrara nell’ambito di H-Open Week, vede la partecipazione di medici, professionisti e associazioni che lavorano insieme in tema di prevenzione.

 

All’incontro intreverranno:

  • Alessio Schirone (Unità Operativa di Oncologia, Azienda Ospedaliero – Universitaria di Ferrara), “PREVENZIONE PRIMARIA E PREVENZIONE SECONDARIA”;
  • Giorgio Cremonini (Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara), “PREVENZIONE DEI TUMORI GINECOLOGICI”;
  • Edgardo Canducci (Vice Coordinatore Corso di studi in Dietistica, Università di Ferrara), “CONSIGLI ALIMENTARI NELLA PREVENZIONE”;
  • Simona Colombari (Ambulatorio Dietistico, Azienda Ospedaliero - Universitaria di Ferrara), “ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE”;
  • Petra Bonazzi (Direttore delle attività didattiche del Corso di studi in Dietistica, Università di Ferrara - Consulente LILT), “IL SUPPORTO ALIMENTARE NELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA”;
  • Marco Cristofori (Medicina dello Sport, Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara), “IL RUOLO DELL’ATTIVITA’ FISICA NELLA PREVENZIONE DELLE NEOPLASIE”;
  • Donato Mele (Unità Operativa di Cardiologia, Azienda Ospedaliero - Universitaria di Ferrara), “IL RUOLO DEL CARDIOLOGO NELLA PREVENZIONE”;
  • Silvia Costa (Unità Operativa di Psichiatria Ospedaliera a Direzione Universitaria - Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara), “LA PSICONCOLOGIA NEI PROCESSI DI PREVENZIONE, DIAGNOSI E CURA DEI TUMORI”;
  • Sergio Gullini (Presidente Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Ferrara), “IL RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI NELLA PREVENZIONE”.

 

Locandina