Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / Informa Studenti / 2017 / settembre / Il benvenuto di Unife alle studentesse e agli studenti Erasmus 2017-18

Il benvenuto di Unife alle studentesse e agli studenti Erasmus 2017-18

Il benvenuto di Unife alle studentesse e agli studenti Erasmus 2017-18

Un'immagine del Welcome Day Unife

Si è svolto nella mattina di lunedì 18 settembre, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Matematica dell’Università di Ferrara, l’incontro di benvenuto alle studentesse e agli studenti Erasmus del nuovo anno accademico 2017-2018.

Ha aperto l’evento, con un caloroso “welcome” a studentesse e studenti provenienti da vari paesi europei e non, Cinzia Bisi, Delegata per le attività di internazionalizzazione.

Subito a seguire l’intervento di Alessia Bitti, per l’Ufficio Carriera dell’Area di Studi Umanistici, Giurisprudenza ed Economia, che ha fornito ai ragazzi istruzioni riguardo a uffici e procedure amministrative di loro interesse.

I servizi di diverso genere, sia quelli offerti da Unife, sia di altro tipo (trasporti, alloggi, assistenza medica, ecc…) sono stati invece illustrati da Carlo Santoro, per l’Ufficio Mobilità e Relazioni internazionali, con la collaborazione delle ragazze dello staff Elena Caltabiano e Silvia Castaldelli, che si sono occupate quest’anno dell’organizzazione della welcome week.  In particolare, è stata ricordata la possibilità di frequentare corsi di lingua italiana al Centro Linguistico di Ateneo (CLA) e di ricevere, a livello individuale,  il supporto di un “buddy”, ovvero di uno studente dell’Università di Ferrara, collega di Corso, pronto ad accoglierlo e ad aiutarlo a muovere i suoi primi passi nel nuovo ambiente universitario.

L’ultima presentazione è stata quella dell’organizzazione no profit Erasmus Student Network (ESN) di Ferrara, che ha anticipato alle ragazze e  ai ragazzi presenti  le varie iniziative del programma previsto per gli studenti in mobilità che intendono partecipare a varie attività di aggregazione, come ad esempio viaggi organizzati; il tutto finalizzato a facilitare e rendere piacevole il loro soggiorno di studio a Ferrara.

Le studentesse e gli studenti Erasmus, 250 circa, avranno a disposizione, per i diversi dipartimenti, tutor che li potranno guidare nel loro percorso formativo.

Arrivano dalle numerose università estere partner, per vari tipi di progetti di mobilità, attirati dall’Ateneo estense per diverse ragioni.

“Perché abbiamo scelto Ferrara? Ce l’hanno consigliata dei nostri amici che avevano già studiato qui e cercando notizie su internet abbiamo subito capito che si trattava di un’ottima meta” dicono Kuba ed Eva (Polonia, studenti di Medicina).

Altri frequenteranno Corsi dove la didattica si svolge in lingua inglese: le Lauree Magistrali offerte dal Dipartimento di Economia e Management sono un esempio.

l Corsi con il maggior numero di studenti Erasmus sono quelli di Architettura e di Design del prodotto industriale e c’è chi è venuto anche da lontano per studiare qui questo indirizzo, come un gruppo dal Brasile.

Sembrano entusiasti di una città così vivibile e tranquilla; “Certo, è un bel salto passare da una metropoli come Parigi a qui” osserva una studentessa francese, e chi viene dai vari campus è sorpreso di trovare un ambiente universitario che vive in simbiosi con la vita cittadina.

Qualcuno ha pensato di entrare a contatto con la realtà locale molto da vicino, come Isaline (Francia), arrivata già da un mese e che ha aderito ad un progetto di woofing, in cui ha collaborato con la sua famiglia ospitante alla gestione di una fattoria e azienda agricola nella campagna ferrarese.