INTERNATIONAL HUMAN RIGHTS

Anno accademico e docente
Non hai trovato la Scheda dell'insegnamento riferita a un anno accademico precedente? Ecco come fare >>
English course description
Anno accademico
2019/2020
Docente
ALESSANDRA ANNONI
Crediti formativi
6
Periodo didattico
Secondo Semestre
SSD
IUS/13

Obiettivi formativi

1. Conoscenze acquisite: il corso consentirà di appropriarsi delle regole fondamentali dell'ordinamento internazionale relative alla protezione dei diritti umani e di familiarizzare con le procedure di controllo previste dai principali strumenti per la tutela dei diritti fondamentali.
2. Abilità: il corso mira a favorire l’acquisizione della capacità di reperire le fonti normative e giurisprudenziali, nonché di ricostruire ed analizzare criticamente le norme internazionali pertinenti ed il loro impatto sull’ordinamento interno dello Stato.

Prerequisiti

In considerazione del suo contenuto, il corso presuppone la conoscenza del diritto privato, del diritto costituzionale, del diritto dell'Unione europea e del diritto internazionale. Per sostenere l’esame, gli studenti iscritti ai corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza devono aver superato gli esami di Diritto costituzionale, Istituzioni di diritto privato e Diritto internazionale.

Gli studenti stranieri in mobilità in ingresso sono incoraggiati a verificare le proprie conoscenze in materia di Diritto internazionale e dell’Unione europea completando il test di autovalutazione disponibile online, all’indirizzo: https://goo.gl/forms/rbuR62cFWAmC3U2L2. Si consiglia vivamente agli studenti che non abbiano superato questo test di frequentare il corso intensivo di Introduction to International and EU Law (primo semestre: 17 settembre – 4 ottobre 2019) o il corso di Introduction to EU Law (secondo semestre: 3-21 febbraio 2020) prima di quello di International Human Rights.

Contenuti del corso

1) INTRODUCTION (2 hours).
The “multilevel” protection of human beings in international law: Humanitarian Law, the Law of International Minorities, Refugees Law, International Criminal Law and Human Rights Law strictu sensu. The history of human rights: From the mandate system of the League of Nations till today. The different “generations” of human rights. The role of the individual in the international legal system.

2) THE SOURCES OF INTERNATIONAL HUMAN RIGHTS LAW (4 hours)
Hard Law and Soft Law. The Universal Declaration of Human Rights. Human rights in the UN Charter. Human rights treaties: Universal treaties and regional treaties; global treaties and specific treaties; the structure of human rights treaties, the applicability ratione materiae, ratione loci and ratione temporis of human rights treaties; the scope of States’ jurisdiction; admissibility of reservations; interpretation of human rights treaties. Customary and Ius cogens rules. Erga omnes character of human rights rules.

3) THE CONTENTS OF HUMAN RIGHTS RULES (8 hours)
Civil rights: The duty to respect and ensure respect for human rights. Absolute rights and rights that can be subjected to limitations. Scope of the margin of appreciation reserved to States. Derogations in times of war or other public emergency. The right to life. The prohibition of torture.

4) THE INTERNATIONAL RESPONSIBILITY FOR VIOLATIONS OF HUMAN RIGHTS RULES (4 hours)
Elements of the international wrongful act of the State. Responsibility for violations perpetrated by State organs and by non-State actors. States and International organisations’ respective responsibility for violations of human rights: the case law of the European Court of Human Rights. Circumstances precluding wrongfulness and human rights violations. Consequences of the wrongful act. Special consequences of the violation of an erga omnes obligation. Countermeasures and human rights. Individual responsibility for human rights violations.

5) ENSURING COMPLIANCE WITH HUMAN RIGHTS LAW (12 hours)
Diplomatic protection as a means for ensuring respect for human rights rules. The role of the UN: the legal bases of the UN monitoring activity; the Human Rights Commission, the Human Rights Council and special procedures; the General Assembly; the Security Council and the ICJ. Treaty monitoring mechanisms: reporting system, interstate and individual complaint procedures and fact-finding procedures. Judicial enforcement in the European system: structure of the European Court of Human Rights; advisory opinions; inter-States cases and individual applications; admissibility criteria; procedure; provisional measures; content and effects of judgments; execution of judgments. Criminal prosecution of human rights violations (outline). The scope of national courts’ civil jurisdiction (outline).

6) THE IMPLEMENTATION OF HUMAN RIGHTS LAW AT THE NATIONAL LEVEL: THE ITALIAN EXPERIENCE (2 hours)
Articles 10, 11, and 117 of the Italian Constitution. The relevant case law of the Italian Constitutional Court.

7) THE RELATIONSHIP BETWEEN THE FIGHT AGAINST ORGANISED CRIME AND THE PROTECTION OF FUNDAMENTAL HUMAN RIGHTS (8 hours). This topic will be addressed also in the context of tematic seminars organised by Ma.Cr.O. - Inter-Disciplinary Research Centre on Mafia and other forms of Organised Crime.

Metodi didattici

1. Lezioni frontali (32 ore), con l’ausilio di slides e altri materiali didattici caricati online sul minisito del corso.
2. Seminari (8 ore). I seminari saranno dedicati al rapporto fra la protezione dei diritti umani e la lotta al crimine organizzato. Agli studenti sarà chiesto di prepararsi in anticipo con l'ausilio di alcune letture introduttive, in modo da poter partecipare attivamente alla discussione in aula, che sarà guidata dalla docente o da ospiti esterni.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Studenti frequentanti
- Valutazione del lavoro svolto dal singolo studente nell'ambito dei seminari (peso: 25%)
- Valutazione conseguita durante l’esame finale (peso: 75%)
Gli studenti frequentanti potranno scegliere di sostenere l’esame finale in forma scritta o orale durante l’appello ufficioso regolamentato di fine corso, oppure, solo in forma orale, durante gli appelli ufficiali. L’esame, che si svolge in lingua inglese, è volto esclusivamente a verificare il raggiungimento degli obiettivi formativi sopra specificati.

Studenti non frequentati
L’esame consiste in una prova orale in inglese, volta a verificare il raggiungimento degli obiettivi formativi sopra specificati. Lo studente è chiamato a rispondere ad alcuni quesiti riguardanti gli istituti fondamentali oggetto del corso. L’esame si intende superato con una valutazione pari o superiore a 18/30.

Testi di riferimento

Per gli studenti non frequentanti, C. TOMUSCHAT, Human Rights Between Idealism and Realism, Oxford, Oxford University Press, III ed., 2014, esclusi i capitoli 13 e 14.

Gli studenti frequentanti possono prepararsi sui rispettivi appunti integrati dalle letture indicate nella reading list pubblicata a febbraio nel minisito del corso.

E' sempre richesta la consultazione dei testi dei principali strumenti internazionali in materia di tutela dei diritti umani.