Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / Eventi / 2019 / Dicembre / Workshop Internazionale | "Stato dell'arte della Medicina di Genere in Italia e sfide Europee 2019"

Workshop Internazionale | "Stato dell'arte della Medicina di Genere in Italia e sfide Europee 2019"

Dettagli dell'evento

Quando

dal 06/12/2019 alle 09:00
al 07/12/2019 alle 14:30

Aggiungi l'evento al calendario

Venerdì 6 e sabato 7 dicembre

Ore 9.00

Palazzo Giordani

Via Ercole I D'Este, 44 Ferrara

 

Workshop Internazionale "Stato dell'arte della Medicina di Genere in Italia e sfide Europee 2019"

Ricerca, formazione, divulgazione e politiche attive.

 

La Medicina di Genere è una nuova dimensione della pratica medica, di cui si parla già da decenni nel mondo accademico, nell’ambito di prevenzione, diagnosi e cura, attenta alle differenze date da sesso e genere. In Italia i primi segni di interesse si sono avuti negli anni ‘90 e da lì è partita una disseminazione di conoscenze e incontri.

Una pietra miliare dell’applicazione della Medicina di genere in Italia è rappresentata dall’art.3 della Legge 3 del 2018 che titola “Applicazione e diffusione della medicina di genere nel Servizio sanitario nazionale a cui sono collegati i due Decreti attuativi “Piano per l’applicazione e la diffusione della Medicina di Genere” approvato nel giugno 2019 e il “Piano formativo nazionale per la Medicina di Genere” (in via di redazione), volti a garantire la conoscenza e l'applicazione dell'orientamento alle differenze di genere nella ricerca, prevenzione, diagnosi e cura.

Il Centro universitario per gli studi sulla Medicina di Genere (GMC) dell’Università di Ferrara rappresenta il primo Centro Universitario su questa materia in Italia. Nato nel 2018 anche con il supporto del Ministero dell’Università e della Ricerca e con un’importante collaborazione da parte dell’Azienda USL di Ferrara, annovera già  importanti collaborazioni a livello italiano ed europeo e organizza l’incontro che rappresenta un originale format rendicontativo,  vede l’Italia in una importante posizione  in Europa, ed è caratterizzato da un approccio interprofessionale, nella piena consapevolezza che il percorso di prevenzione, diagnosi e cura, oltre ai medici, coinvolge diverse figure sanitarie e attraversa i temi della ricerca, formazione, divulgazione e politiche attive. Si avvicenderanno lectio magistralis e relazioni.

Verrà presentata anche la “Guida alla Medicina di Genere in Italia 2019” ottenuta dal censimento di tutti gli enti e organizzazioni pubblici e privati che si sono coinvolti negli ultimi 10 anni nella diffusione della medicina di genere e si coglierà l’occasione per aprire il testo alla consultazione e costruzione collettiva, così che entro il mese di gennaio 2020 sia possibile per i vari soggetti integrare o correggere contenuti e completare definitivamente il testo.

Si sta inoltre operando per una "Raccolta di documenti di consenso" (Consensus Paper) su diversi argomenti riguardanti la medicina di genere. Un esempio di ricerca traslazionale, che mira a definire linee guida e politiche clinico-operative su base scientifica, utili alla programmazione delle regioni e province autonome. Verranno presentati alcuni primi risultatoi che troveranno piena esplicazione in evento dedicato nella primavera del 2020.

L’analisi delle sfide europee amplia il dibattito e le possibilità di ottenere in tempi brevi una medicina personalizzata ed equa, attenta alle differenze sessuali e di genere, per tutte e tutti.

 

Link utili