Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / Eventi / 2018 / Gennaio / I Venerdì dell'Universo | 'Cento miliardi di particelle per studiare il cosmo dalla Stazione Spaziale Internazionale'

I Venerdì dell'Universo | 'Cento miliardi di particelle per studiare il cosmo dalla Stazione Spaziale Internazionale'

Dettagli dell'evento

Quando

16/02/2018
dalle 21:00 alle 23:00

Aggiungi l'evento al calendario

I Venerdì dell’Universo

 

Venerdì 16 febbraio

Ore 21

Sala Estense, Piazza Municipale

Ferrara

 

Cento miliardi di particelle per studiare il cosmo dalla Stazione Spaziale Internazionale

 

Relatrice:

 

Abstract

Una pioggia di particelle cariche arriva incessantemente sulla terra portando con sé importanti informazioni sulle loro sorgenti astrofisiche e sulle proprietà dello spazio interstellare in cui viaggiano per milioni di anni prima di raggiungerci. Questa pioggia di “raggi cosmici” è composta principalmente da nuclei degli atomi di idrogeno e di elio, ma al suo interno possono essere trovate tutte le specie nucleari presenti nel nostro sistema solare, come pure elettroni e tracce di anti-materia. Ed è proprio nelle rare tracce di anti-materia che possono essere contenuti gli indizi per svelare il mistero della materia oscura, che forma circa il 30 % del nostro universo e la cui natura non è ancora compresa. La misura di precisione delle proprietà dei raggi cosmici ed in particolare delle loro componenti più rare, è l’obiettivo dell’Alpha Magnetic Spectrometer (AMS), un esperimento operante a bordo della Stazione Spaziale Internazionale dal Maggio 2011. In questi primi sei anni di funzionamento, le tracce di più di cento miliardi di particelle sono state raccolte e studiate dall'esperimento, e le osservazioni condotte hanno riservato non poche sorprese. In questo seminario verranno ripercorse le principali sfide sperimentali e tecnologiche affrontate da AMS per effettuare le sue misure e saranno quindi discussi i principali risultati.

 

 

Curriculum Vitae

Laureata cum laude presso la Sapienza di Roma, consegue il dottorato di ricerca presso l’Università di Perugia e si trasferisce all'estero, presso il CERN di Ginevra, per continuare la sua attività scientifica. Ritorna in Italia come ricercatore dell’Università di Perugia, dove è attualmente professore associato di fisica sperimentale presso il Dipartimento di Fisica e Geologia. E’ incaricata di ricerca presso l’INFN, associata al CERN e responsabile del laboratorio SERMS, realizzato congiuntamente da Università ed INFN per lo sviluppo e qualifica di strumentazione aerospaziale. Da più di un ventennio la sua attività di ricerca è legata allo sviluppo di programmi spaziali innovativi in ambito internazionale con l’obiettivo di isolare le rare componenti di anti-materia nella radiazione cosmica grazie a nuova strumentazione spaziale basata sulle tecnologie sviluppate per gli esperimenti di fisica delle particelle agli acceleratori. Membro della commissione di astroparticelle dell’INFN dal 2007 al 2015, è attualmente responsabile italiana e vice-responsabile internazionale dell’esperimento AMS operante sulla stazione spaziale internazionale. Dal 2011 è responsabile del progetto congiunto ASI-INFN per l’analisi scientifica e archiviazione dei dati di missioni spaziali presso lo Space Science Data Center (SSDC) di ASI.

 

Ingresso gratuito

 

E’ possibile seguire tutti gli appuntamenti in diretta streaming

 

Ulteriori informazioni

 

Tutti gli appuntamenti

 

I Venerdì dell’Universo sono organizzati dal Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Università di Ferrara e dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, in collaborazione con il Gruppo Astrofili Ferraresi “Columbia“ e Coop. Sociale Camelot. Nata come serie di seminari di approfondimento e aggiornamento su temi di Astronomia e Astrofisica, la rassegna si è progressivamente evoluta trasformandosi in una manifestazione finalizzata alla divulgazione di tutte le discipline scientifiche.