Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Home / Eventi / 2015 / Settembre / The imitation game: il gioco dell’imitazione di Turing. Relazione di Kevin Warwich

The imitation game: il gioco dell’imitazione di Turing. Relazione di Kevin Warwich

Dettagli dell'evento

Quando

dal 07/09/2015 alle 15:30
al 10/09/2015 alle 16:30

Aggiungi l'evento al calendario

Ferrara, 25 Settembre 2015, Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza

Via Trotti Mosti, 37 – Ferrara

h. 15.30-16.30

 

The imitation game:

il gioco dell’imitazione di Turing

Relazione di Kevin Warwick, Coventry University


 

Il gioco dell’imitazione di Turing (conosciuto anche come test di Turing) consiste nel cercare di distinguere un umano da una macchina tramite la conversazione. I risultati di svariati test di Turing contro sia macchine sia umani sono usati per mostrare come alcuni dei più importanti filosofi e informatici perdano al gioco. Nel corso della presentazione, si presenteranno esempi pratici di macchine che confondono gli interroganti. Nella presentazione gli spettatori avranno l’opportunità di provare il test e vedere se riescono a individuare la differenza.  Ma il test di Turing è più sottile di quanto appaia.  In termini di comunicazione, non è solo questione di quanto brave siano le macchine, ma anche di come gli umani a volte non siano così bravi come pensiamo. Spesso gli umani sono eccentrici o inusuali, e possono essere erroneamente identificati come macchine. Se non sapete molto sul test di Turing, ma siete incuriositi, l’intervento lo illustrerà a fondo. Se pensate di averlo capito a fondo, allora forse l’intervento vi farà riflettere mettendovi al corrente dei più recenti risultati sulle macchine “intelligenti”. Nota per il pubblico: le macchine pensanti sono preferibili a esseri umani dalla mente chiusa.

Ingresso libero e gratuito.

 

KEVIN WARWICK: Kevin Warwick è Deputy Vice Chancellor alla Coventry University in Inghilterra, dove è responsabile per l’attività di ricerca dell’università. Le sue principali aree di ricerca sono l’intelligenza artificiale, i sistemi biomedici, la robotica e i cyborg. Grazie alle ricerche che lo hanno coinvolto direttamente come soggetto di test, è spesso citato come il primo Cyborg al mondo. Kevin è nato a Coventry, Gran Bretagna, e ha lasciato la scuola per lavorare alla British Telecom all’età di 16 anni. A 22 ha ricevuto la prima laurea alla Aston University, seguita da un dottorato e una posizione di ricerca all’Imperial College a Londra. Successivamente ha ricoperto posizioni alle università di Oxford, Newcastle, Warwick e Reading prima di Coventry.  Kevin è un Ingegnere Professionista che ha pubblicato più di 600 articoli di ricerca e i suoi esperimenti sugli impianti tecnologici lo hanno portato ad apparire sulla copertina di ‘Wired’. Ha ricevuto dottorati (DSc) sia dall’Imperial College sia dall’Accademia delle Scienze Ceca di Praga. Kevin ha ricevuto anche 8 Dottorati Onorari da università inglesi e un Dottorato Onorario dalla Saints Cyril & Methodius University di Skopje. Ha ricevuto il The Future of Health Technology Award all’MIT, è membro onorario della Accademia delle Scienze di San Pietroburgo e ha ricevuto la Medaglia IEE Senior Achievement, la Medaglia IET Mountbatten e nel 2011 la Medaglia Ellison-Cliffe dalla Royal Society of Medicine.  Nel 2000 Kevin ha tenuto una Royal Institution Christmas Lecture dal titolo “L’ascesa dei robot”.  In Italia, Kevin Warwick ha pubblicato “Intelligenza Artificiale - Le Basi”, Dario Flaccovio Editore, 2015.