Modalità di redazione della tesi di laurea

In data 09 dicembre 2009 il Consiglio di Facoltà ha approvato la guida pratica alla redazione delle tesi di laurea (file .pdf, 51 KB) e di tutti gli altri elaborati richiesti agli studenti al fine del superamento degli esami di profitto.

La guida illustra:

  1. come strutturare gli elaborati e le tesi di laurea;
  2. come costruire una bibliografia e come cercare il materiale bibliografico, dalla scelta critica delle fonti alle procedure di ricerca;
  3. come citare il materiale bibliografico in modo opportuno e quali stili adottare;
  4. cos'è il plagio, come evitare di incorrervi e quali sono i provvedimenti che saranno adottati.

 

Per quanto riguarda la tesi di laurea di secondo livello, il contributo non può essere di tipo meramente descrittivo, ma deve contenere elementi di analisi critica e di originalità.

Il contributo viene definito:

  • di tipo descrittivo, quando il candidato, oltre alla descrizione del fenomeno, offre una lettura critica della letteratura o interpretativa del fenomeno indagato;
  • con carattere di originalità, quando il candidato, oltre a quanto già indicato per il tipo descrittivo, sviluppa un approccio innovativo e risultati originali rispetto alla letteratura esistente.

 

 

Contenuti correlati
Guida pratica