Presentazione

ultima modifica 09/08/2010 14:57

Il dottorato internazionale "Integrazione europea e diritto penale" coinvolge, attualmente, Università di tre Paesi (Francia, Italia e Olanda) ed è  incentrato su tre grandi temi tra loro strettamente legati: l'armonizzazione dei sistemi penali (sostanziali e processuali); l'europeizzazione del diritto e della scienza penale; la cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale a livello di Unione europea. A seguito delle profonde trasformazioni degli ordinamenti penali nazionali in conseguenza degli intensi processi di integrazione ed interazione che attualmente caratterizzano i sistemi normativi degli Stati membri dell'Unione, il dottorato si prefigge la formazione di giovani giuristi in grado di confrontarsi con le peculiarità di diversi sistemi penali nazionali, di perseguire attività di ricerca funzionali al perfezionamento del metodo comparatistico e all'armonizzazione dei suddetti sistemi, di familiarizzarsi con i fenomeni di integrazione tra norme comunitarie e norme penali nazionali, di misurarsi con le fonti del diritto sanzionatorio europeo e con i problemi posti dalla cooperazione transnazionale in materia penale. Il dottorato si prefigge anche di favorire il ravvicinamento dei percorsi didattici del terzo ciclo; ravvicinamento ottenuto attraverso una intensificata circolazione dei docenti e dei dottorandi, attraverso il confronto e l'integrazione dei metodi di insegnamento e di ricerca, attraverso un esame in parallelo dei temi prescelti per le tesi dottorali, attraverso la predisposizione di cicli seminariali a distanza, infine attraverso l'individuazione di tecniche di verifica e di valutazione compatibili.

Azioni sul documento