Sepoltura mesolitica

ultima modifica 21/12/2010 17:53

sepoltura mesolitica

Il sito di Mondeval de Sora è ubicato nelle Dolomiti Bellunesi alla testata della Val Fiorentina, a circa 2.150 m di altitudine. Due dei versanti del grande masso erratico di dolomia sotto al quale questo è localizzato hanno restituito resti archeologici riferibili ad un arco cronologico compreso tra il Mesolitico e l'epoca sub-attuale.

 

  • Per quanto riguarda la più antica fase di occupazione (Mesolitico), questa è rappresentata oltre che da strutture d'abitato e abbondanti reperti, fra cui manufatti di pietra, resti ossei di animali e carboni, dalla sepoltura in ottimo stato di conservazione di un cacciatore. L'inumato, un individuo di sesso maschile dell'età di circa 40 anni, era deposto all'interno di una fossa e ricoperto, dal bacino ai piedi, da grandi pietre.
  • Era inoltre accompagnato da un ricco corredo funebre di oltre 60 oggetti, la maggior parte dei quali in pietra, osso e palco di cervo. La sepoltura, databile a circa 7.000 anni da oggi, documenta, insieme con i resti dell'accampamento, la frequentazione stagionale delle alte quote da parte degli ultimi gruppi di cacciatori-raccoglitori dell'Italia settentrionale.

 

bussolaRitorna alla pianta della sala

Azioni sul documento