Agnati, pesci, anfibi, rettili

ultima modifica 15/02/2011 18:43
vetrina agnati pesci anfibi

In questa vetrina sono esposti esemplari originali e calchi di agnati, pesci, anfibi e rettili. Di particolare rilievo sono alcuni pesci fossili provenienti dalla "Pesciara" di Bolca, famosissimo giacimento del Terziario dei Monti Lessini, conosciuto fin dal XVI secolo per la straordinaria conservazione ed abbondanza di questi vertebrati.

 

mene rhombea








Mene rhombea -
Eocene, Bolca (Lessini veronesi)

  • Tra gli anfibi spiccano esemplari originali di Pelosaurus, Branchiosaurus e Discosauriscus, piccoli tetrapodi del Paleozoico superiore europeo.

Rettile




Stereosternum tumidum -
Permiano superiore, Brasile

  • Tra i rettili, oltre a vari resti di ittiosauri del Giurassico europeo, calchi e ricostruzioni di pterosauri, sono esposti un piccolo e raro coccodrillo (Diplocynodon ratelii) dell'Oligocene, conservato in una lastra di lignite e due esemplari di Stereosternum, piccolo rettile acquatico vissuto nella Terra di Gondwana durante il Permiano. I resti fossili di Stereosternum si trovano in Sud America e Sud Africa, oggi separate dall'Oceano Atlantico, ma unite durante il Permiano a formare parte della Terra di Gondwana. Questi rettili sono quindi una buona documentazione della deriva dei continenti.
 
ictiosauro






Ichthyosaurus sp. - Anello osseo sclerotico,
Lias, Holzmaden (Germania)



  • Numerose sono anche le orme di rettili, in particolare quelle provenienti dal Permiano superiore della Gola del Butterloch (Bolzano) che hanno permesso in tempi abbastanza recenti la ricostruzione dei rettili che popolarono le Dolomiti alla fine dell'era Paleozoica. Per le orme vi è anche una nuova vetrina a destra dell'entrata.

 

Azioni sul documento