Gasteropodi

ultima modifica 21/12/2010 17:58

I gasteropodi rientrano nella classe Mollusca. Ai molluschi  appartengono importanti invertebrati protostomi. Ne sono note circa 130000 specie viventi. Presentano simmetria bilaterale che può essere perduta secondariamente. Non presentano corpo metamerico, tranne il genere Neopilina. La metameria di questo genere assieme ad altre somiglianze a livello larvale fanno pensare ad una filogenesi dei molluschi a partire da primitivi anellidi. I molluschi, apparsi nel primo Paleozoico, sono importanti indicatori litogenetici e stratigrafici.

 

gasteropode

Bellatara paelochroma - Ceritide dell'Eocene medio, Monte Postale (Lessini vicentini)

  • I gasteropodi sono caratterizzati dalla torsione del corpo a seguito della quale perdono l'originaria simmetria bilaterale. Questa torsione provoca un ridimensionamento delle cavità corporee tanto che possono sparire diversi organi di un lato (usualmente quelli di destra). I gasteropodi comprendono forme marine, d'acque dolci e terrestri. La maggior parte dei gasteropodi presenta una conchiglia. Sono note più specie viventi che fossili, quindi il gruppo risulta in espansione. Compaiono nel Cambriano e risultano essere importanti dal punto di vista paleontologico.

 

bussolaRitorna alla pianta della sala

Azioni sul documento