Unife riceve il prestigioso riconoscimento “Sello de Excelencia CEI-Mar” dell’Università di Cadice per la collaborazione nell’ambito marino e delle scienze della terra

 

Il “Sello de Excelencia CEI-Mar”, prestigioso riconoscimento dell’Università di Cadice (UCA), è stato consegnato all’Università di Ferrara lo scorso 23 febbraio nel corso della visita di una delegazione Unife nella città costiera  spagnola e sottolinea l’eccellenza della collaborazione tra i due Atenei nell’ambito marino e delle scienze della terra.

Unife, infatti, è una delle poche Università italiane che da anni gestisce con l’Ateneo spagnolo di Cadice una laurea a doppio titolo in “Geologia applicata e gestione integrata dei sistemi litorali” e dallo scorso anno un percorso di dottorato congiunto in Scienze della Terra e del Mare (EMAS), riconosciuto sia in Italia che in Spagna.

Il “Sello”, sino ad ora concesso alla sola Università Autonoma del Messico (UAM), è stato consegnato dal Rettore dell’Università di Cadice Eduardo González Mazo alla delegazione Unife composta da Franco Mantovani, a cui si deve il successo grazie alla collaborazione avviata con l’Università spagnola nel 2002, Andrea Conti, Presidente del Consiglio della Ricerca e Massimo Coltorti, Direttore dell’Istituto Universitario di Studi Superiori IUSS-Ferrara 1391. Presenti alla cerimonia anche il coordinatore Unife del doppio titolo magistrale Paolo Ciavola e rappresentanti dell’Ateneo spagnolo.

“Questo premio costituisce il riconoscimento di anni di proficuo lavoro di ricerca e di scambio didattico e scientifico – affermano i membri della delegazione - L’eccellenza riconosce alla nostra Università un ruolo strategico nell’internazionalizzazione dell’Università di Cadice che apre con noi verso l’Europa e disegna importanti prospettive di sviluppo per il nostro Ateneo e verso l’America centro-meridionale con l’UAM. L’Università spagnola è infatti molto interessata a costruire nuovi ponti verso Unife in molti campi tra cui la medicina, l’economia, il diritto (soprattutto marittimo), l‘archeologia, l’agro-ambientale, l’ingegneria portuale, la sensoristica”.

Nei giorni successivi la delegazione ferrarese ha visitato i campus UCA di Jerez della Frontera e di Algeciras, dove si è confrontata con i Direttori dei dipartimenti sulle linee di ricerca per trovare opportunità di programmi congiunti a livello europeo.

“Ferrara e Cadice hanno molti punti in comune– concludono i docenti sia per il numero di studenti sia perché entrambe sono città che incidono o si trovano su aree costiere, dividendo così problematiche comuni come la salinizzazione dei suoli e delle falde, la gestione turistica dei litorali, i rischi da erosione ed inondazione. Queste analogie fanno di Cadice un partner ideale per il nostro Ateneo per sviluppare uno scambio proficuo di studenti e ricercatori ed una solida collaborazione”.

 

Un momento della consegna del riconoscimento alla delegazione Unife

 

Ferrara, 3 marzo 2016

Carlotta Cocchi