Livio Zerbini nominato Direttore del Centro Internazionale di Studi sul Mar Nero

Livio Zerbini, docente del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara, è stato nominato Direttore del Centro Internazionale di Studi sul Mar Nero, che promuove la cooperazione tra gli Stati membri della organizzazione della Black Sea Economic Cooperation (BSEC), l’Unione Europea e altre organizzazioni internazionali.

"Il Mar Nero sin dall'Antichità è sempre stato un'area geo-politica di grande importanza – afferma Livio Zerbini - e il Centro Internazionale sul Mar Nero, a cui afferiscono i Paesi che vi si affacciano, nonché le Istituzioni, le Università ed i Centri di ricerca, vuole far sì che questo orizzonte geografico di straordinario interesse diventi uno spazio di  incontro e di condivisione. Proprio in ragione di questo auspicio ho accettato questo incarico, con la speranza di poter assolvere al meglio questo compito".

Il Centro si occupa della elaborazione e della pubblicazione di articoli e studi scientifici, dell’organizzazione di eventi e della gestione di progetti di ricerca, per favorire un approccio globale e coerente nei confronti di importanti questioni della Regione del Mar Nero, con risultati qualitativi e quantitativi sia a livello accademico che politico.

 

Livio Zerbini è uno degli storici italiani più conosciuti a livello internazionale. E' stato professore associato di Storia romana all'Università di Torun (Polonia) e visiting professor alla Sorbona, nonché professore presso l'Università di Cluj-Napoca (Romania). All'Università di Ferrara ha istituito il Laboratorio sulle Antiche province Danubiane, divenuto Centro di riferimento a livello internazionale per gli studi e le ricerche sul mondo balcano-danubiano in età romana e dirige inoltre una missione archeologica in Georgia e una missione archeologica in Romania, che fanno parte delle missioni archeologiche all'Estero del Ministero degli Affari Esteri Italiano.

 

Ferrara, 19 febbraio 2016

Carlotta Cocchi

Il Prof. Livio Zerbini