Due nuovi incarichi per Francesca Cappelletti e Fabio Donato nominati dal Ministro Franceschini nel Comitato scientifico e nel CDA delle Gallerie Estensi

 

Due nuovi importanti riconoscimenti arrivano all’Università di Ferrara grazie agli incarichi affidati alla Prof.ssa Francesca Cappelletti del Dipartimento di Studi Umanistici e al Prof. Fabio Donato del Dipartimento di Economia e Management e Co-Direttore del Musec, Master in Cultural Management di Unife, nominati dal Ministro Dario Franceschini rispettivamente membro del Comitato scientifico e membro del Consiglio di Amministrazione delle Gallerie Estensi, che raggruppano la Pinacoteca di Ferrara, di Modena e di Sassuolo.

“Sono contenta se potrò essere utile in questo momento di grandi cambiamenti nel sistema italiano dei musei – commenta Francesca Cappelletti - in cui il legame  fra la ricerca storico artistica, la gestione e la collaborazione fra il Museo e l'Università va rafforzato il più possibile sui territori”.

"Al di là della gratificazione personale – afferma Fabio Donato - mi sembra si tratti di un ulteriore riconoscimento della qualità che la nostra Università esprime nel campo del patrimonio culturale. Da oramai un decennio, a partire dallo sviluppo della strategia per una ricerca integrata di Ateneo del patrimonio culturale avviata dall'allora Rettore Prof. Patrizio Bianchi, la nostra Università ha saputo esprimere un chiaro e distintivo approccio al patrimonio culturale in molteplici ambiti: l'economia e management, la museologia, la ricerca storica, preistorica ed antropologica, le nuove tecnologie, il restauro, lo sviluppo urbano e del territorio, la conservazione e diagnostica, la comunicazione dell'antico. E del resto questa nomina si pone in modo del tutto coerente con la linea tracciata dall'attuale Rettore Prof. Giorgio Zauli finalizzata ad una forte apertura all'esterno e contestuale radicamento nel territorio dell'Ateneo. L'auspicio è quello di poter contribuire ad un virtuoso sviluppo del nuovo progetto della Galleria estense, che comprende istituzioni culturali statali sia di Ferrara che di Modena e Sassuolo, coniugando cultura, educazione, socialità, identità ed economia secondo criteri di valorizzazione del patrimonio culturale su scala territoriale vasta".

Fabio Donato e Francesca Cappelletti

 

Ferrara, 19 gennaio 2016

Carlotta Cocchi