A Unife una mostra che espone progetti dell’archivio personale dell’Arch. Carlo Savonuzzi e disegni degli allievi degli Istituti “L. Einaudi” e “Alda Costa” di Ferrara

 

Proseguono gli eventi organizzati dall’Università di Ferrara in occasione dell'apertura pubblica dell’archivio personale dell’Ing. Arch. Carlo Savonuzzi, donato dalla figlia Gloria al Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara.

Sarà infatti inaugurata domani, venerdì 16 dicembre, alle ore 10.30 presso la Biblioteca chimico-biomedica di Santa Maria delle Grazie, (via Fossato di Mortara, 15/19), la mostra “Città di carta e Città di pietra. Leggere e rileggere le architetture di Carlo Savonuzzi”, che vede esposti, oltre ad un’ampia selezione dei progetti dell’archivio privato Savonuzzi, i disegni degli allievi degli Istituti “L. Einaudi” e “Alda Costa” di Ferrara, che saranno premiati proprio dalla figlia del noto architetto Gloria Savonuzzi.

“Vogliamo offrire a tutta la città e alla comunità accademica - afferma Rita Fabbri, docente del Dipartimento di Architettura e curatrice degli eventi savonuzziani di Unife - un’ulteriore possibilità di avvicinare i progetti di Carlo Savonuzzi, autore di significativi interventi caratterizzanti il tessuto della nostra città. Siamo orgogliosi di esporre, accanto ai suoi progetti, le riletture degli allievi dell’Istituto ‘L. Einaudi’ e della scuola secondaria di I° grado ‘M.M. Boiardo’  dell'Istituto Comprensivo ‘A. Costa’ di Ferrara, realizzate nel corso del laboratorio coordinato dalla Prof.ssa Laura Govoni in collaborazione con le colleghe Erminia Sannini, Maria Chiara Romagnoli e Paola Chiorboli.”

Laura Govoni si dichiara soddisfatta dei risultati del laboratorio e spiega.. “si è articolato in modalità peer to peer, per cui gli allievi dell’istituto Einaudi hanno maturato competenze tecniche, oltre a cognizioni di urbanistica e architettura novecentista della nostra città, che hanno loro consentito di essere tutor dei più piccoli dell’Istituto Alda Costa. È stata un'esperienza didattica molto importante e gratificante, cui si assomma una significativa esperienza interscolastica per i grandi e i piccoli allievi”.

L’esposizione che prosegue fino al 31 gennaio, è visitabile dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19 e le domeniche dalle 9 alle 13.

 

Ferrara, 15 dicembre 2016

Carlotta Cocchi