“La Ferrara di de Pisis”. Al via la prima conferenza nell’ambito della Mostra “Strappati dalla terra e ridonati al sole”

 

Giovedì 25 febbraio alle ore 17 presso l’Aula 1A di  Palazzo Turchi di Bagno, (c.so Ercole I D’Este, 32), si terrà la prima delle quattro conferenze organizzate dal Sistema Museale di Ateneo di Ferrara nell’ambito della Mostra “Strappati dalla terra e ridonati al sole”, visitabile fino a domenica 3 aprile, che vede esposte le ceramiche antiche, le pagine di erbario ed opere grafiche e pittoriche di Luigi Filippo Tibertelli de Pisis (1896- 1956).

Relatore di questo primo appuntamento sarà Ranieri Varese, già docente di storia dell'arte moderna dell’Università di Ferrara, che interverrà sul tema “La Ferrara di de Pisis” e che ci anticipa l’argomento dell’incontro…"Filippo De Pisis ha avuto un difficile e contrastato rapporto con i ferraresi, un legame di odio-amore con la città 'fantastica'. Molte sono le raffigurazioni che il pittore ha eseguito dei luoghi ove ha abitato: Roma, Parigi, Venezia, Milano, Londra. Mancano i 'ritratti' della città natale, o forse non si è ancora stati capaci di riconoscerli. La mostra illustra il momento difficile delle scelte che l'artista è stato costretto a compiere fra il 1915 e il 1920. All'interno di queste è possibile tentare di ricostruire l'immagine di Ferrara”.

 

Ecco il calendario delle prossime conferenze

  • Giovedì 10 marzo ADA PATRIZIA FIORILLO, “Filippo de Pisis: lo sguardo sulle cose, tra vibrazioni di segni e colori”.
  • Giovedì 17 marzo LUCIA TOMASI  TONGIORGI, “Il cammino artistico-culturale degli erbari”.
  • Giovedì 24 marzo SAURO GELICHI, “Tra Ottocento e Novecento. Ferrara e gli studi sulla ceramica medievale e rinascimentale”.

 

Ferrara, 23 febbraio 2016

Carlotta Cocchi