“Il Museo. Dentro e intorno” Parte la nuova edizione del ciclo di conferenze per scoprire i musei e i luoghi della cultura. Primo appuntamento martedì 16 febbraio

“Il Museo. Dentro e intorno”

Parte la nuova edizione del ciclo di conferenze per scoprire i musei e i luoghi della cultura

Primo appuntamento martedì 16 febbraio

Al via martedì 16 febbraio alle ore 17 presso Palazzo Bonacossi, (via Cisterna del Follo, 5), la nuova edizione del ciclo di conferenze “Il Museo. Dentro e intorno”, organizzato da Francesca Cappelletti, docente di Storia dell'Arte Moderna del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara e da Stefania De Vincentis, assegnista di ricerca di TekneHub, dalla Fondazione Ferrara Arte,  dai Musei Civici di Arte Antica, in collaborazione con gli Amici dei Musei, per invitare a scoprire i musei ed i luoghi della cultura con le opere, le  collezioni e le storie che li abitano.

Relatrice dell’appuntamento del 16 febbraio sarà Martina Bagnoli, Direttrice delle Gallerie Estensi, che si interrogherà sul rapporto tra storia dell’arte e musei d’arte, un rapporto più complicato e meno diretto di quello che si possa pensare, da cui trarrà spunto per un confronto tra i musei americani e italiani.

“Tenere queste lezioni a Ferrara – afferma Francesca Cappelletti, - significa per chi come me insegna all'Università,  far uscire fuori dalle aule la ricerca storico artistica, perché il patrimonio culturale appartiene a tutti e le riflessioni sul suo futuro devono essere condivise. Cerchiamo così di far battere il cuore dell'Università dentro la città”.

Mentre nella scorsa edizione il museo è stato analizzato quale ‘contenitore’ di oggetti di più difficile fruizione dei dipinti, come le sculture lignee, gli arredi, i preziosi elementi decorativi per le tavole settecentesche e nel suo rapporto vitale con il contesto della città e del territorio, quest’anno sarà osservato nella sua capacità di confrontarsi con le innovazioni tecnologiche,  con le riforme dei beni culturali e con una nuova dimensione  progettuale. A narrare queste storie saranno gli stessi  interpreti di tali trasformazioni, direttori e manager di importanti musei e centri culturali italiani e internazionali, che offriranno un ampio margine di confronto con il pubblico. Non mancheranno argomenti più strettamente storico-artistici, per ricordare sempre come il legame con la ricerca e con la diffusione delle conoscenze sia alla base di ogni forma di gestione e di innovazione. Saranno affrontati i temi dei progetti di recupero e di restauro, della loro comunicazione, di dialogo fra la ricerca scientifica, la comunità dei cittadini e l'amministrazione quotidiana di musei e luoghi della cultura.

Ferrara, 15 febbraio 2016

Carlotta Cocchi