"Ferrara. Ieri, oggi e l'altro ieri". Il 4 giugno appuntamento con il primo libro di Paolo Maietti

 

FERRARA. IERI, OGGI E L’ALTRO IERI

Il 4 giugno appuntamento con il primo libro di Paolo Maietti

 

In foto Paolo Maietti negli anni '60


Ferrara. Ieri, oggi e l’altro ieri (Faust Edizioni, 2015). E’ questo il titolo di esordio a scrittore di Paolo Maietti,  ingegnere ferrarese, per oltre trent’anni docente all’IPSIA, campione di bridge  e con un passato da sportivo alle spalle che verrà presentato in prima assoluta domani giovedì 4 giugno alle ore 17, in Biblioteca Ariostea (Sala Agnelli, via delle Scienze 17).

Dialogheranno con l’autore Gina Nalini Montanari, Ricercatrice storica e scrittrice che ha curato la prefazione, e Andrea Maggi, Responsabile dell’Ufficio Comunicazione ed  Eventi, autore della postfazione. Interverrà anche  Maria Chiara Lega, Presidente dell’Associazione “Servizio Accoglienza alla Vita” (S.A.V.) Ferrara, cui l’autore devolverà parte dei suoi proventi. Sarà presente l’editore Fausto Bassini.

“L’autore, protagonista o testimone partecipe, narra in prima persona episodi,  avvenimenti, storie incatenate l’una all’altra con naturalezza, senza, peraltro, limitarsi a una cronaca strettamente autobiografica, perché in quei ricordi vibra un senso preciso e sentito della vita; vi è in essi una memoria personale che subito si fa memoria collettiva e sfuma nella storia universale”. (Dalla prefazione di Gina Nalini Montanari)

In ogni pagina evoca un intero mondo e ci consente di non perdere la memoria delle nostre storie (che sono poi le nostre radici) e di ricordarci come tutto il mondo possa stare anche in un angolo della pianura padana, di come in sella a una bicicletta, senza allontanarsi dall’ombra della propria casa, si possa conoscere il genere umano alla pari (se non meglio) di chi viaggia per continenti. “ (Dalla postfazione di Andrea Maggi)

Paolo Maietti. Laureato in ingegneria elettronica a Bologna, è stato docente all’IPSIA di Ferrara per oltre trent’anni. Ha rappresentato tre volte l’Italia nei  campionati europei a coppie di bridge e, dal 1958 al 1970, ha militato nel sestetto base della principale squadra di pallavolo ferrarese. E’ stato medaglia d’oro CONI regionale nel 2005 per meriti sportivi e medaglia d’oro dell’AVIS nel 1997 come donatore di sangue. Ha tre figli e sei nipoti.

La presentazione del libro “Ferrara ieri, oggi, l'altro ieri” è il secondo appuntamento, dopo Francesco Scafuri  con il suo ultimo volume “Alla ricerca della Ferrara perduta”, di  un Trittico di Incontri con l'Autore, promossi dall'Università di Ferrara, dalla casa editrice Faust Edizioni in collaborazione con  Associazioni del territorio. Terzo appuntamento il 12 giugno alle ore 18.30 (Salone d'Onore di Palazzo Roverella, c.so Giovecca 47), con Folco Quilici sul tema "Ferrara nel cuore”.

Ferrara, 3 giugno 2015

Maria Grazia Campantico