Presentato il progetto ‘Uno spazio per me!’ a cura di sei Rotary club della provincia e Rotary Foundation

 

Presentato nella serata di martedì 27 ottobre a Palazzo Pendaglia il nuovo progetto ‘Uno spazio per me!’, finanziato dai sei Rotary club della provincia  e da Rotary Foundation.

Il progetto nasce da una esigenza manifestata dalla Dr.ssa Roberta Monti,  Dirigente Scolastico dell’Istituto Orio Vergani all’interno del quale, come in gran parte degli istituti professionale, esistono problemi di disagio psicologico ed emotivo che si ripercuotono sul rendimento scolastico e sui rapporti con i docenti e con i coetanei. Dopo un tentativo di risoluzione dei problemi autogestito, con risultati modesti, il corpo insegnanti e il Dirigente hanno convenuto che fosse necessario un momento di ascolto gestito da professionisti e hanno presentato il progetto ai Club dell’area estense che lo hanno accolto finanziandolo per un ammontare di quasi 13 mila euro.

Il progetto prevede l’apertura all’interno dell’Istituto Professionale Alberghiero Orio Vergani nella sede di Ferrara e nelle sedi distaccate di Malborghetto e Ostellato,  di uno sportello di ascolto individuale per gli studenti e per i genitori.

Il progetto si articola su 3 livelli:

  • Servizio di ascolto individuale degli alunni a cadenza settimanale con colloqui individuali di  45 minuti al fine di offrire un sostegno psicologico, potenziare le abilità interpersonali e prevenire e gestire eventuali difficoltà scolastiche
  • Servizio di sportello per genitori a cadenza mensile  per fornire uno spazio di ascolto e di orientamento, valorizzare le risorse presenti nel sistema familiare e prevenire l’aggravarsi di problematiche e di situazioni di disagio che possono avere anche ricadute in ambito scolastico
  • Servizio di formazione dei docenti, per offrire uno spazio di condivisione, riflessione e sostegno sulle dinamiche relazionali più problematiche che emergono nel rapporto docenti-alunni e nella gestione del gruppo di classe al fine di comprendere e intervenire nelle situazioni che creano maggiori difficoltà.

 

Ferrara, 28 ottobre 2015

 

Un momento della presentazione del progetto