A Unife un convegno nazionale per parlare di Diploma Supplement digitale e della spendibilità dei titoli universitari

 

“Digital DS e spendibilità dei titoli universitari”. E’ questo il titolo del convegno nazionale che si terrà lunedì 23 novembre a partire dalle ore 14 e martedì 24 nell’Aula Magna del Dipartimento di Economia e Management, (via Voltapaletto, 11), promosso dall’Università di Ferrara e dedicato al Diploma Supplement, supplemento al diploma, certificazione integrativa del titolo conseguito al termine di un corso di studi universitario che fornisce la descrizione della natura, del livello, del contesto, del contenuto e dello status degli studi effettuati e completati da ciascuno studente.

“Il Diploma Supplement – ci spiega il Prof. Paolo Tanganelli, Delegato del Rettore alla didattica e referente accademico per il DS – rappresenta uno strumento indispensabile di accompagnamento alla pergamena, favorendo la spendibilità dei titoli universitari ed agevolando la comprensione delle competenze acquisite e delle esperienze effettuate dal laureato durante il proprio percorso formativo. La collocazione del Diploma Supplement all’interno del pacchetto Europass, insieme di documenti per far capire chiaramente e facilmente le competenze e qualifiche in Europa, sarà presa in esame da Federico Cinquepalmi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da Ismene Tramontano del Centro Nazionale Europass Italia Isfol, mentre Maria Sticchi Damiani, Coordinatrice nazionale Bologna Experts, si occuperà della coerenza tra il supplemento al diploma e gli altri strumenti di trasparenza europei, con particolare riguardo alla tabella dei voti.  Interverranno anche rappresentanti di Università che, avendo predisposto eccellenti procedure di rilascio di questo documento, hanno ottenuto il DS Label assegnato dalla Commissione Europea: Filomena Ferrucci dell’Università di Salerno, Gianluca Attolini del Politecnico di Milano e Cristiana Bertini dell’Università di Pisa”.

“Nel corso del convegno – conclude Tanganelli - sarà anche illustrato l'ambizioso progetto di dematerializzazione e conseguente digitalizzazione del Supplement che è stato realizzato in collaborazione dalle Università di Ferrara e di Modena-Reggio Emilia col supporto di Kion (Luca Mingozzi, Michelangela Orlandi e Lavinia Cavallini)”.

 

Ferrara, 20 novembre 2015

Carlotta Cocchi

Il Prof. Paolo Tanganelli