“La materializzazione del Tempo”. Ne parla Davide Bassi nel corso del ciclo di conferenze su Scienze e Metafisica

 

Nuovo appuntamento mercoledì 25 novembre alle ore 17 a Palazzo Turchi Di Bagno, (c.so Ercole I D’Este, 32), con il Ciclo di conferenze Scienze e Metafisica: Le forme del Tempo, che si terranno fino al 3 febbraio 2016, organizzate dal Sistema Museale di Ateneo e che illustrano forme diverse del Tempo nella Storia dell’Arte, in Geologia, nella Genetica delle popolazioni, in Filosofia, in Letteratura, in Zoologia, in Fisica e nella Preistoria.

“La materializzazione del Tempo”. E’ questo il titolo della conferenza che sarà tenuta da Davide Bassi, Ricercatore del Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Università di Ferrara che ci anticipa l’argomento della giornata… “Nel 1669 Nicolò Stenone, notando una relazione fra differenti unità rocciose, descrisse due principi base della Geologia: le rocce sedimentarie si depositano sempre orizzontalmente ed in una successione ordinata gli strati inferiori sono più antichi di quelli superiori. Nel 1800 venne proposto il ‘principio dell'Uniformitarismo’ secondo il quale gli stessi processi geologici attuali operavano anche nel passato più lontano. Cosa è quindi materializzato nelle unità cronostratigrafiche che vengono correlate fra loro con metodi biostratigrafici?”.

 

Ferrara, 23 novembre 2015

Carlotta Cocchi