A Unife il convegno “Tumori Neuroendocrini: Post-ENETS 2015”. Sabato 21 marzo specialisti del settore presenteranno lo stato dell’arte su questa importante patologia

I Tumori Neuroendocrini saranno al centro del Convegno che si terrà sabato 21 marzo a partire dalle ore 9 nell’Aula 6 del Polo didattico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Anna a Cona (via Aldo Moro, 8), organizzato dalla Sezione di Endocrinologia e Medicina Interna del Dipartimento di Scienze mediche dell’Università di Ferrara.

Il Convegno è rivolto agli Specialisti di Oncologia, Endocrinologia, Gastroenterologia, Medicina Interna, Chirurgia Generale,  Medicina Generale,  Medicina Nucleare, Radiodiagnostica ed a tutti coloro che si interessano del problema.

Obiettivo dell’iniziativa è presentare lo stato dell’arte su questa patologia in termini di diagnosi clinica, strumentale (radiologia e medicina nucleare), ed istologico-patologica e di terapia (chirurgica, chemioterapia, bioterapia e radiometabolica), grazie al contributo di esperti di riconosciuta competenza, per favorire un aggiornato approfondimento di questa difficile materia. Verranno infatti discusse le recenti innovazioni, presentate nel corso del congresso europeo della società scientifica che si occupa dei tumori neuroendocrini (ENETS, European Neuro Endocrine Tumor Society).

“I tumori neuroendocrini (NET) – ci spiega il Prof. Ettore degli Uberti, Direttore della Endocrinologia e Responsabile scientifico del convegno - sono neoplasie rare che si manifestano con quadri clinici molto diversificati, tanto da rendere talora difficile la loro identificazione. Negli ultimi anni l’interesse dei diversi specialisti (endocrinologi, oncologi, patologi, radiologi, medici nucleari, chirurghi,…) verso queste patologie è notevolmente cresciuto grazie alle recenti acquisizioni in termini di biologia molecolare, genetica, diagnostica e terapia. Il conseguimento dei migliori risultati nella gestione dei pazienti affetti da tumori neuroendocrini richiede, infatti, un approccio multidisciplinare”.

In questo ambito l’Unità Operativa di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara opera da anni, fornendo assistenza ai pazienti, interfacciandosi con i Professionisti dell’Azienda, garantendo la presa in carico del paziente a 360 gradi e la gestione completa della patologia.

 

Ferrara, 19 marzo 2015

Carlotta Cocchi