“Il legame fra coesione territoriale, sviluppo locale e performance d'impresa: lo scenario nel territorio ferrarese”. L’iniziativa Unife per presentare un volume in ricordo del Professor Antonio d'Atri

 

Il legame fra coesione territoriale, sviluppo locale e performance d'impresa: lo scenario nel territorio ferrarese”. E’ questo il titolo dell’iniziativa che si terrà martedì 24 marzo alle ore 11 nell’Aula Magna del Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Ferrara, (via Voltapaletto, 11).

A confrontarsi sul tema saranno Simonetta Renga, Direttrice del Dipartimento di Economia e Management, Caterina Ferri, Assessora alle attività produttive e allo sviluppo economico del Comune di Ferrara, Paolo Govoni, Presidente  della Camera di Commercio e Luigi Marattin, attualmente consigliere economico del Presidente del Consiglio, ex Assessore al bilancio del Comune di Ferrara e docente di Economia dell’Università di Bologna.

Nel corso dell’incontro si terrà la presentazione del volume "Il legame fra coesione territoriale, sviluppo locale e performance d'impresa: Scritti in ricordo del professor Antonio d'Atri", curato da Francesco Badia, docente del Dipartimento di Economia e Management ed Amministratore Unico di Holding Ferrara Servizi e Greta Cestari, docente dello stesso Dipartimento.

“Il volume – ci spiegano Francesco Badia e Greta Cestari - raccoglie gli atti, suddivisi in tre sezioni tematiche (coesione, sviluppo, performance), della giornata di studio in ricordo del Prof. Antonio d'Atri, docente del Dipartimento di Economia di Unife, scomparso prematuramente nel 2002. L’evento, che si era svolto in occasione del decennale della sua scomparsa nel novembre 2012, era stato pensato come momento utile per valorizzare i contributi dei giovani studiosi di Economia dell’Ateneo ferrarese, tenuto conto che il Prof. d'Atri proprio ai giovani aveva dedicato gran parte dei suoi sforzi. La pubblicazione, infatti, mantiene intatto questo spirito. L’iniziativa rappresenta un’importante occasione di riflessione sull’economia del territorio e di ricordo di uno studioso che ha speso gran parte della sua esistenza per la crescita dei giovani in ambito accademico”.

 

Ferrara, 20 marzo 2015

Carlotta Cocchi