Trasparenza e tracciabilità. Unife promuove una tavola rotonda per la lotta alla corruzione

 

TRASPARENZA E TRACCIABILITA’

Unife promuove una tavola rotonda per la lotta alla corruzione

 

Domani venerdì 8 maggio, dalle ore 9 alle ore 13.30, nella Sala San Francesco (via Savonarola, 3), si terrà la tavola rotonda dal titolo “ Trasparenza e tracciabilità: normativa e tecnologia nella lotta alla corruzione”, promossa dall’Università di Ferrara nell’ambito delle iniziative riguardanti il tema della prevenzione della corruzione nella Pubblica Amministrazione.

 

“L’evento – spiega Roberto Polastri, in qualità di Responsabile della Prevenzione della Corruzione di Unife - è rivolto in particolare ai Responsabili della Prevenzione della Corruzione, ai Responsabili delle Risorse degli Uffici Gare e Appalti e Uffici Acquisti e ai Responsabili IT della Pubblica Amministrazione. L’iniziativa si propone di evidenziare il nuovo ruolo di ANAC, l’Autorità Nazionale Anticorruzione, e gli strumenti disponibili per garantire vigilanza e trasparenza negli appalti pubblici, di fornire una visione di insieme delle problematiche connesse alla presenza dei fenomeni collusivi nelle procedure di affidamento, delle criticità riscontrate applicazione della normativa e di offrire un possibile approccio per la loro gestione/risoluzione”

 

“ Lo spunto per l'organizzazione della tavola rotonda – specifica Polastri - è venuto dalla laboriosità e dalle incertezze incontrate a fine 2014 per adempiere a quanto richiesto dalla legge 190/2012, in merito alla pubblicazione dei dati relativi alle informazioni sulle singole procedure e sui singoli contratti stipulati dall'amministrazione nel corso del 2014”.

 

Dopo i saluti del Rettore, Pasquale Nappi, del Prefetto di Ferrara, Michele Tortora, e dell’Assessore Contabilità e Bilancio, Partecipazioni, Economia solidale del Comune di Ferrara, Luca Vaccari, interverranno: Nicoletta Parisi, Consigliera Autorità Nazionale Anticorruzione,  in merito al ruolo dell'ANAC in materia di vigilanza e trasparenza negli appalti pubblici; Marco Magri, Associato del Dipartimento di Giurisprudenza di Unife, sul  problema delle offerte collusive nelle procedure di affidamento dei contratti pubblici; Alberto Domenicali, Dirigente Università di Brescia e coordinatore del Gruppo di Lavoro in materia di Anticorruzione e Trasparenza del CODAU, sull’applicazione della normativa in materia di Anticorruzione e Trasparenza nelle Università, con particolare attenzione ai problemi riscontrati e alle soluzioni adottate.

Nella seconda sessione di interventi, verrà data parola a Alessandro Obino, Ufficio Progettazione e Sviluppo Servizi Informatici ANAC sulle tecnologie e banche dati dell'Autorità, in particolare la BDNCP, il sistema AVCPass e i meccanismi di monitoraggio adottati dall'Autorità stessa, e a Paolo Mezzetti, Socio Fondatore Step Srl, in merito al punto di vista delle stazioni appaltanti e alle tipologie di strumenti informatici e di supporto.

 

La partecipazione all’evento è gratuita. Per iscriversi, compilare il form al link http://www.unife.it/at/evento8maggio2015). E’ previsto il rilascio di attestato di partecipazione.

 

Ferrara, 7 maggio 2015

Maria Grazia Campantico