L’etica nella società dell’informazione al centro di una conferenza del Dipartimento di Studi umanistici di Unife

 

“Perché l’etica nella società dell’informazione: il caso della cyber warfare”. E’ questo il titolo della Department Lecture, che si terrà martedì 12 maggio alle ore 15 presso la sede dell’Istituto Universitario di Studi Superiori IUSS-Ferrara 1391, (via Scienze, 41/b), organizzata dal Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Ferrara.

Relatrice dell’incontro sarà Mariarosaria Taddeo dell’Oxford Internet Institute, che si occupa di problemi etici legati all’uso di Internet e delle tecnologie della comunicazione. La sua ricerca verte prevalentemente su problemi concernenti la cyber warfare, la sicurezza e la protezione dei diritti individuali nelle società dell’informazione.

“Nei passati tre decenni – spiegano gli organizzatori - la gran parte del mondo industrializzato ha conosciuto importanti trasformazioni che riguardano abitudini individuali, ma anche dinamiche sociali, politiche ed economiche. È la così detta rivoluzione dell’informazione. Una rivoluzione che si è rivelata essere non solo tecnologica ma anche concettuale, nella misura in cui ha cambiato i modi in cui percepiamo noi stessi e l'ambiente in cui viviamo”.

L’incontro ha tre obiettivi principali: analizzare alcuni dei più importanti problemi etici che si sono sviluppati con la rivoluzione dell’informazione; evidenziare la necessità di definire analisi e teorie etiche innovative e supportare lo sviluppo delle così dette società dell’informazione; considerare il caso della cyber warfare e i problemi, ontologici e etici, che questo fenomeno ha generato e che ne rendono difficile la regolamentazione.

 

Ferrara, 8 maggio 2015

Carlotta Cocchi