Il controllo dell’inquinamento fra scienza e diritto. Il 15 maggio se ne parla a Unife

IL CONTROLLO DELL’INQUINAMENTO FRA SCIENZA E DIRITTO

Il 15 maggio se ne parla a Unife

Esperti al confronto domani venerdì 15 maggio, dalle ore 8.45 alle ore 13.30, in Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara (c.so Ercole I D’Este, 37), al Convegno interdisciplinare sul tema “Il controllo dell’inquinamento fra scienza e diritto”, promosso dai docenti Costanza Bernasconi, Diritto penale ambientale, e Marco Magri, Diritto amministrativo dell’ambiente, con il supporto del Consiglio di Sostenibilità dell’Ateneo.

Così spiegano i promotori: “ Gli sviluppi della legislazione e della ricerca in campo ambientale fanno sì che il controllo dell'inquinamento richieda competenze sempre più specialistiche e metta a confronto categorie diversificate di soggetti: dalle imprese, che rilasciano sostanze nell'ambiente, agli operatori del settore pubblico, che svolgono funzioni di autorizzazione o di vigilanza, alle libere professioni coinvolte nell'applicazione di norme giuridiche e tecniche. L'iniziativa nasce dall'idea di promuovere un incontro tra i portatori di queste diverse esperienze, per riflettere sui profili del controllo ambientale. Magistrati, funzionari pubblici, docenti universitari di ambito giuridico e scientifico parleranno di gestione dei rifiuti e degrado degli ecosistemi, anche con riferimento alle peculiarità del territorio ferrarese”.

Dopo i saluti istituzionali di Giovanni De Cristofaro, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, e di Vincenzo Guidi, Delegato del Rettore per le politiche di sostenibilità nell’Università, si aprirà una prima sessione di interventi, moderata da Costanza Bernasconi, con Ombretta Volta, Sostituto Procuratore presso la Procura di Ferrara, su “La nozione di rifiuto tra definizioni, classificazioni e problematiche applicative”, Dario Micheletti, Associato di Diritto penale dell’Università di Siena, su” La nozione di sottoprodotto: da concetto giuridico a categoria applicativa”, Claudio Castagnoli, Comandante della Polizia Provinciale di Ferrara, su Distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto. L’attività della P.G.”, e Michela Mascis, ARPA Ferrara, su “Rifiuti o “materiali da scavo”?  Profili investigativi e significatività delle prove”.

Nella seconda sessione, moderata da Marco Magri, ospiti Paola Magri, Dirigente Settore Ambiente e Agricoltura della Provincia di Ferrara, con un intervento su “Le autorizzazioni ambientali: regolazione e prevenzione” e Elisa Anna Fano, Ordinario di Ecologia di Unife, che parlerà di “Land Use, Inquinamento e Servizi Ecosistemici: quale futuro per il nostro territorio?”. A concludere la sessione Massimo Coltorti, Ordinario di Petrologia di Unife, sul tema “ I terreni bonificati del basso ferrarese: geochimica dell'aria, del suolo e delle acque.”

A ciascuna delle due sessioni seguirà dibattito.

Il Convegno, libero e gratuito, è aperto agli addetti ai lavori e a tutta la cittadinanza.

 

Ferrara, 14 maggio 2015

Maria Grazia Campantico