A Unife la commemorazione di Tristano Sapigni

A UNIFE LA COMMEMORAZIONE DI TRISTANO SAPIGNI

In foto: Tristano Sapigni

Domani giovedì 17 dicembre alle ore 16.00, nella Sala Consiliare del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara (c.so Ercole I d’Este, 44), si terrà la commemorazione di Tristano Sapigni, già Professore associato della Facoltà di Medicina dell’Ateneo estense e ideatore della lista di discussione universitaria UNILEX.

Cosi lo ricordano amici, colleghi, iscritti al CNU:

Tristano Sapigni era conosciuto attraverso il sito nazionale dell'Associazione Comitato Nazionale Universitario (CNU) e la lista di informazione-discussione UNILEX, aperta a tutti gli iscritti sui problemi inerenti la legislazione universitaria, apprezzato per ciò che comunicava: tenace, appassionato e tollerante, severo e comprensivo, di grandissima onestà intellettuale.

Nato ad Udine nel 1931, laureato a Bologna, visse una lunga carriera da medico e ricercatore a Ferrara, impegnato in Ateneo nell’insegnamento di Patologia Generale.

E’ mancato nel maggio 2008.

Sin dai tempi della costituzione del CNU con Giorgio Spini e non molti altri "innamorati" dell'Università, lo ricordiamo sempre presente ai congressi, ai dibattiti, agli incontri a Roma con i vari Ministri: sempre impegnato in prima persona a difendere la causa dell'Università e della ricerca scientifica.

Quando lasciò il servizio attivo, la sua grande preoccupazione fu di non staccarsi dall'amato mondo dell'Università, concedendo solo qualcosa in più all'altra grande passione: la barca, su e giù per il Grande Fiume, il Po, e poi anche il camper.

Ma il centro dei suoi pensieri rimaneva l'Università. E per non venirne separato, per non sentirsi inutile alla "causa"- come diceva- e per non recidere il cordone ombelicale che lo legava a colleghi ed amici di una vita, non solo del suo Ateneo ma di molte Università, si "specializzò", non più giovanetto, in Informatica.

Ad un Congresso nazionale del CNU, ci comunicò questa sua scelta e convinse tutti noi che sarebbe stata una via importante ed utile, non solo per la nostra Associazione, ma per la causa dell'Università e della ricerca scientifica italiane.

Di questo "sito" del CNU, da lui costantemente aggiornato, ampliato e reso autorevole e il successivo allargamento degli orizzonti, con la collaborazione di alcuni validi colleghi, alla lista UNILEX, fonte non solo di informazione e di discussione ma spesso parafulmine, sotto la sua attenta, comprensiva ma ferma "moderazione", delle non sempre serene e pertinenti contrapposizioni del variegato mondo, anche dal punto di vista ideologico-politico, dei docenti universitari.

Ancora negli ultimi tempi, quando la sofferenza fisica era diventata enorme e da lui, medico, chiaramente interpretata, ogni giorno dedicava una grossa parte del proprio tempo a riflettere sui problemi dell'Università e a comunicarci le sue riflessioni soprattutto attraverso gli strumenti telematici che ormai padroneggiava come un ingegnere, sino a fare di lui, crediamo, una delle voci più note del mondo universitario, e non solo italiano (visite dall'Italia e dall'estero a questo "sito": oltre un milione!).

Con la moglie, i figli, i nipoti, gli amici e colleghi di Ferrara, tutti gli iscritti all'Associazione, i frequentatori del sito del CNU e della "lista" UNILEX, vi invitiamo a ritrovarci per ricordarlo in modo visibile e duraturo il giorno 17 dicembre alle ore 16 presso la sala consiliare del Dipartimento di Giurisprudenza (Via Ercole I d’Este 44).

 

Ferrara, 16 dicembre 2015

Maria Grazia Campantico