Domani il primo seminario del ciclo "La galera amministrativa degli stranieri in Italia e nel Regno Unito"

 

Domani il primo seminario del ciclo

"La galera amministrativa degli stranieri in Italia e nel Regno Unito"

 

Al via domani venerdì 10 aprile alle ore 15, nella Sala Consiliare del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara (c.so Ercole I D’Este, 42), la rassegna sul tema "La galera amministrativa degli stranieri in Italia e nel Regno Unito", con il primo seminario focalizzato sui centri di identificazione ed espulsione in Italia. L’iniziativa, che verrà introdotta da Giuditta Brunelli, Ordinario di Istituzioni di diritto pubblico di Unife, prevede, dopo i dopo i saluti del Rettore Pasquale Nappi, del Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, del Garante dei detenuti per la Regione Emilia – Romagna Bruno Desi, gli interventi di Luigi Manconi, Presidente della commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani, Senato della Repubblica,  e di Andrea Pugiotto, Ordinario di Diritto costituzionale di Unife.

Il secondo seminario, che si svolgerà mercoledì 15 aprile nella stessa sede e sempre alle ore 15, sarà invece incentrato sulla detenzione amministrativa degli stranieri, con un confronto fra Regno Unito e Italia.

I due seminari promossi presso il Dipartimento di Giurisprudenza  si propongono di offrire un'analisi giuridica della detenzione amministrativa degli stranieri, evidenziandone le criticità costituzionali, nonché le differenze e le analogie con l'omologa misura applicata nel Regno Unito.  Particolare attenzione sarà prestata all'effettività dell'istituto, offrendone dati di conoscenza emersi dell'indagine parlamentare condotta dalla Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani del Senato.

“Considerati nel dibattito pubblico una realtà indispensabile per fare fronte al complicato governo dei flussi migratori, i Centri di Identificazione ed Espulsione (C.I.E.) - afferma Pugiotto, organizzatore dell’iniziativa - si rivelano - dati alla mano - una parte del problema, più che una sua soluzione. Per la prima volta, il legislatore italiano sembra prenderne coscienza, con scelte conseguenti: ad esempio, la riduzione della durata massima del trattenimento (passata da 18 mesi a 90 giorni complessivi) e l'istituzione di una Commissione d'inchiesta parlamentare sulle condizioni di trattenimento dei migranti nei C.I.E”.

La rassegna include anche  la proiezione del film Limbo (Zalab 2014), che si  terrà presso la Sala cinematografica Boldini, lunedì 13 aprile, ore 18.00), con la possibilità di dialogare con i registi Gustav Hofer e Matteo Calore. Introdurrà Paolo Veronesi, Associato del Dipartimento Giurisprudenza di Unife. Ingresso gratuito.

Ferrara,  9 aprile

Maria Grazia Campantico