La Camera Anecoica Acustica

A fare da sfondo alla presenza di Unife al Festival saranno i cunei della Camera anecoica acustica del Dipartimento di Ingegneria. Camera anecoica (senza eco), grazie alle sue pareti di migliaia di cunei fonoassorbenti, elimina la quasi totalità delle riflessioni sonore.

Laboratorio di ricerca, certificazione e sperimentazione, è utilizzata per studiare e misurare rumori e capacità riflettenti e diffondenti. Per il fascino estetico ed esperienziale che suscita, è stata scelta anche come set per film e documentari.

Priva di eco all'interno, ma non all’esterno, la struttura ha guadagnato titoli di prestigiose testate, anche grazie al documentario qui girato dal New York Times con protagonista lo chef Bottura.

 

Camera anecoica acustica Unife - foto Enrico Geminiani

Per saperne di più

  • Cosa è

Una camera anecoica (senza eco) è un particolare ambiente nel quale, grazie alle elevate proprietà di assorbimento acustico delle pareti, è possibile eliminare la quasi totalità delle riflessioni sonore. Inoltre, grazie all’elevato isolamento acustico della struttura di confine, è possibile eseguire misure senza la presenza di rumori indesiderati.

 

  • A cosa serve

La camera anecoica rappresenta il laboratorio ideale nel quale condurre misurazioni per caratterizzare le emissioni sonore di ogni tipologia di sorgente.

Nell’ambito della ricerca di base, viene utilizzata per: lo studio delle proprietà riflettenti e diffondenti di particolari superfici e materiali; l’analisi della risposta acustica di nuovi trasduttori e strumenti di misura; indagini sul comportamento vibro-acustico di specifiche sorgenti sonore. Viene inoltre impiegata per attività di ricerca industriale e di certificazione. Nella camera anecoica è infatti possibile svolgere indagini sulla rumorosità emessa dalle macchine, individuare le sorgenti di rumore e di vibrazioni, verificare l’efficacia degli interventi di insonorizzazione e condurre tutte le misurazioni necessarie alla certificazione finale dei prodotti.

 

  • Caratteristiche tecniche

La camera anecoica dell’Università di Ferrara può assumere due diverse configurazioni:

  1. completamente anecoica (10.1 x 9.5 x 6.5 m per un volume di circa 620 m3),
  2. semianecoica (10.1 x 9.5 x 8.3 m per un volume di circa 800 m3).

In questo secondo caso i cunei fonoassorbenti del pavimento vengono rimossi lasciando libero una superficie perfettamente riflettente, su supporti antivibranti, alla quale si accede grazie ad un ampio portone.

 

Alcuni dati acustici:

-Frequenza di taglio inferiore: 50 Hz (terzi d’ottava, conforme ISO 3745)

-Frequenza di taglio superiore: >10 kHz (terzi d’ottava, conforme ISO 3745)

-Rumore di fondo interno: < 15 dB(A)

Gli impianti al servizio della camera:

- idraulico di alimentazione e scarico (per prove su elettrodomestici quali lavatrici e lavastoviglie);

- elettrico di alimentazione monofase e trifase;

- evacuazione fumi (per prove su motori a combustione interna);

- UTA per smaltimento calore e mantenimento temperatura e umidità ambiente costante.

 


  • Ricerca industriale e servizio alle imprese

La camera anecoica è al servizio delle imprese che intendano certificare l’emissione acustica dei propri prodotti oppure studiarne la rumorosità per sviluppare prodotti più silenziosi. Alcune delle principali prove che si possono svolgere nella camera anecoica sono:

  • Misure di potenza sonora secondo la norma ISO 3745, ISO 3744 e norme di prodotto da esse derivate;
  • Misure di direttività delle sorgenti secondo la norma ISO 3745 (anche tridimensionale, in configurazione anecoica);
  • Misure di potenza sonora e mappatura di sorgenti con tecnica intensimetrica secondo le norme ISO 9614-1 e ISO 9614-2;
  • Attività di benchmarking acustico, sviluppo di prodotto, insonorizzazione di macchine.

 

 

  • Le Aziende con cui collaboriamo:

Nel corso degli anni moltissime sono state le imprese che hanno utilizzato la camera anecoica per effettuare prove e misurazioni sui loro prodotti. Ne citiamo solo alcune:

  • Alfa Romeo
  • Maserati
  • Technogym
  • Iveco
  • Imetec
  • IMQ

 

Recentemente la camera anecoica è stata utilizzata per la produzione di un video dal titolo “The Sounds of Massimo Bottura’s Lasagna” per il New York Times. Inoltre all’interno della camera anecoica sono state eseguite registrazioni per un film documentario che presentato alla mostra del cinema di Venezia.

Il completamento della camera è stato possibile grazie al finanziamento Obiettivo 2. La camera anecoica è stata inaugurata nel dicembre 2008.

Come visitare la Camera anecoica

Le studentesse e gli studenti di Unife hanno potuto visitare la Camera anecoica nel corso di una recente iniziativa congiunta organizzata da ER.GO e Unife.

Una prossima occasione, aperta a tutta la cittadinanza, sarà quella della manifestazione Porte aperte al Polo Scientifico Tecnologico.