Il rilievo del cimitero ebraico di Ferrara per la sua valorizzazione e conservazione

ultima modifica 10/12/2010 10:29

Nell’autunno del 2001 ed all’inizio del 2002, grazie all’interazione con la Comunità Ebraica ferrarese, è stato preparato un progetto di ricerca riguardante il cimitero ebraico di Ferrara. La struttura, tra le più antiche della regione, è situata in via delle Vigne, entro l’antica cinta muraria della città, vicino alla certosa comunale e copre una vasta area, di proprietà della Comunità Ebraica. Il cimitero secondo la storiografia risale al 1626; ad esso si accede attraverso un importante portale del 1911, su cui sono incise il simbolo del maghen David (stella di David) e la scritta in ebraico di cimitero israelitico. L’intera area cimiteriale risulta suddivisa in più parti, unite nel corso dei secoli.
La zona in cui è collocato il cimitero è interessata da una forte depressione ed occorre considerare con attenzione le problematiche connesse con la regimazione delle acque, la statica del muro di recinzione e lo stato conservativo delle lapidi.

 

002.jpg   01a.jpg   021.jpg         

   

A partire da questa situazione, è stato definito un organico programma di ricerca

•    indagine storica e studio dei riti e delle tradizioni ebraiche;
•    analisi delle trasformazioni del territorio;
•    campagna di rilevamento tridimensionale con laser scanner 3D;
•    studio di un sistema cartaceo e digitale per la classificazione e la catalogazione delle lapidi e dei reperti per la creazione di una banca dati;
•    rilievo morfologico con laser scanner 3D delle lapidi e caratterizzazione colorimetrica dei materiali;
•    valutazione dello stato conservativo, riconoscimento e caratterizzazione dei materiali e delle morfologie macroscopiche del degrado (eventuali trattamenti,  e natura delle patine biologiche);
•    progetto conservativo, cantiere e categorie d'intervento in rapporto ai riti ed alle tradizioni ebraiche;
•    organizzazione di un cantiere scuola di restauro all’interno del cimitero.

 

 024.jpg   022.jpg   025.jpg   034.jpg   

 

Finora la campagna di indagini avviate all’interno del cimitero ebraico di Ferrara ha consentito di realizzare osservazioni e rilievi – diretti, tridimensionali e morfologici– finalizzati alla classificazione, alla catalogazione ed al restauro delle lapidi e dei reperti presenti all'interno del complesso cimiteriale.
Con i primi risultati del rilievo tridimensionale e spettrofotometrico è stato possibile strutturare un iniziale modello metrico-morfologico delle zone rilevate, da cui estrapolare accurati dati dimensionali e tematici delle superfici indagate.

 

Azioni sul documento