Il Backbone di Lepida@Unife

Nel 2005 è stata resa operativa la prima MAN di Lepida nel territorio di Ferrara. Frutto di una collaborazione tra Regione Emilia-Romagna e Università di Ferrara, la MAN ha consentito l'interconnessione di tutte le sedi dell'Ateneo nell'area cittadina e ha costituito l'elemento abilitante per lo sviluppo di innovativi servizi ICT, per la realizzazione di svariati progetti di ricerca e per la creazione di iniziative di didattica avanzata.

L'infrastruttura è realizzata tramite un doppio anello in fibra ottica, fornito spento dalla Regione. L’Università ha progettato la topologia e l’architettura della rete, ha sviluppato tutti i componenti per l’interconnessione, per il controllo degli accessi, per il monitoraggio, per la gestione della qualità e per l’allocazione delle risorse, realizzando una rete a banda larga. Inoltre, si prevede il collegamento delle sedi decentrate di Argenta, Cento e Comacchio, oltre che al centro di gestione di Bologna, entro la fine del 2007. La presenza di una rete a banda larga ha consentito la realizzazione di un sistema integrato tra dati e fonia, con forti capacità multimediali.

I numeri:
12 le sedi cittadine interconnesse, 1Gbps la banda a disposizione di ogni sede, 1Gbps la banda verso ogni sede decentrata e verso Bologna, 120km la fibra utilizzata nella MAN, 500 volte la velocità di questa rete rispetto a quella precedente, 250 mila euro il risparmio annuo rispetto alla soluzione precedente, 2 i tecnici impiegati nella gestione dell'infrastruttura, 6 mesi per la realizzazione e la migrazione, 64Mbps la banda a disposizione verso Internet, 10 minuti il tempo di down della rete in 2 anni dovuto a manutenzione.